News Finanza Notizie Italia Nexi svetta sul Ftse Mib con rumor passi avanti per fusione con SIA

Nexi svetta sul Ftse Mib con rumor passi avanti per fusione con SIA

Torna di slancio sopra la soglia dei 15 euro il titolo Nexi, tra i migliori di oggi con un balzo di +3,09%. Da inizio anno Nexi segna +24%, seconda solo a Diasorin nella graduatoria Ytd. A dare slancio alla paytech delle banche è il rumor circa passi avanti nelle trattative per la fusione con SIA. Secondo Il Sole 24 Ore gli advisor sarebbero al lavoro sulle valutazioni delle società per arrivare alla stima dei concambi della possibile aggregazione; rimane sempre aperta l’opzione Ipo per SIA nell’eventualità i due gruppi non si accordassero per la fusione. Gli analisti di Equita SIM, ipotizzando una valutazione di Nexi in linea con i prezzi di borsa (16x Ev/Ebitda 2021E) e per SIA una valutazione basata sulla media dei multipli di Worldline e della stessa Nexi (17x Ev/Ebitda, il forte DNA tecnologico rende, a nostro avviso, SIA più simile a Worldline rispetto a Nexi che ha una connotazione più commerciale), indicano che la quota di Cdp (che detiene l’83% di Sia) nella newco sarebbe del 29% e quella di Mercury del 21%.

“Nel caso l’operazione di fusione con SIA fosse confermata sarebbe strategicamente positiva per Nexi in quanto migliorerebbe il suo posizionamento nella catena del valore e aumenterebbe la diversificazione della clientela per tipo e geografica”, argomenta Equita che stima in caso di fusione circa 100 mln di sinergie (pari al 10% dei costi complessivi) derivanti principalmente dall`internalizzazione sulla rete SIA dei volumi gestiti da Worldline per conto di Nexi.