News Notiziario Notizie Italia Milano si muove in calo, acquisti su Bper e Diasorin

Milano si muove in calo, acquisti su Bper e Diasorin

Prevalenza delle vendite a Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che segna -0,89% a quota 21.508 punti dopo i primi minuti di contrattazioni. Tra i singoli titoli debolezza pronunciata per Interpump con -2,49%, seguita da Moncler con -2,4% e Saipem (-2,3%). Unici titoli del Ftse Mib in buon rialzo sono Bper (+1,16%) e Diasorin (+0,58%). Segno più anche per Unicredit (+0,28%).

Ieri chiusura in rosso di Wall Street (-0,3% il Dow Jones e -0,8% l’S&P 500) al termine di una giornata altalenante caratterizzata dal tonfo del -6,5% di Tesla all’indomani dei risultati trimestrali. I guadagni di Snap pesano sui titoli tecnologici negli Stati Uniti poiché la società ha avvertito che la crescita dei ricavi nel quarto trimestre sarebbe stata piatta a causa dell’inflazione.

Il VIX si è mantenuto in area 30 a conferma della volatilità ancora spiccata che regna sui mercati. In rialzo i rendiemnti dei Treasury con il decennale USA in area 4,26%, balzato di 23 punti base questa settimana, dirigendosi verso una serie di aumenti di 12 settimane, la più lunga dal 1984.

“Il rimbalzo all’inizio della settimana delle azioni su un inizio leggermente migliore della stagione degli utili sta svanendo – commentano stamattina gli esperti di IG – . I mercati asiatici hanno ripreso a scendere poiché i dati statunitensi e i commenti della Fed hanno continuato a indicare la necessità di aumentare i tassi”. Riflettori puntati anche oltremanica con la decisione del Primo Ministro Liz Truss di dimettersi che è stata accolta con sterlina e gilt che hanno reagito positivamente.