News Finanza Indici e quotazioni Mercati con il fiato sospeso nell’Election Day Usa: futures ingessati, borsa Tokyo +1,25%, Hong Kong -1%

Mercati con il fiato sospeso nell’Election Day Usa: futures ingessati, borsa Tokyo +1,25%, Hong Kong -1%

Borse asiatiche contrastate nel giorno delle elezioni midterm Usa: oggi, martedì 8 novembre, milioni di americani si recheranno alle urne per decidere se far rimanere il Congresso nelle mani dei democratici del presidente Joe Biden, o se invece dare il via a una grande svolta, permettendo ai Repubblicani di prendere il controllo della Camera, del Senato o di entrambi.

Focus sulla nota di Michael Wilson di Morgan Stanley Investors, tra i top strategist dell’alto mondo della finanza mondiale, a cui va riconosciuto il merito di aver profetizzato il collasso di quest’anno di Wall Street.

Con i sondaggi che indicano che le elezioni midterm Usa inaugureranno la vittoria dei Repubblicani in almeno uno delle due camere del Congresso, Wilson ritiene che un esito del genere potrebbe fare da assist a un mercato caratterizzato da rendimenti dei Treasuries più bassi e da prezzi delle azioni più elevati: binomio che garantirebbe la prosecuzione del rally attuale di mercato orso. (bear-market rally).

Nelle ultime ore l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rubato la scena alle elezioni midterm: nella giornata di ieri, alla vigilia dell’Election Day, in occasione dell’evento Save America a Vandalia, Ohio, Donald Trump ha lasciato intendere quello che molti si aspettano da tempo: l’intenzione di candidarsi alle elezioni presidenziali Usa del 2024. “Farò un annuncio molto grande martedì, 15 novembre, da Mar-a-Lago a Palm Beach, Florida”, ha detto Trump.

Ieri Wall Street ha chiuso in solido rialzo: il Dow Jones Industrial Average è balzato di 423,78 punti (+1,31%), a 32.827 punti; lo S&P 500 è balzato dello 0,96% a 3.806,80. Il Nasdaq Composite è avanzato dello 0,85% a quota 10.564,52.

Wall Street ha concluso la sua seconda sessione consecutiva di rialzi. Incerto il trend dei futures Usa: i futures sul Dow Jones viaggiano attorno alla parità; i futures sullo S&P 500 scendono dello 0,10%, mentre quelli sul Nasdaq arretrano dello 0,13%.

In Asia l’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo è salito dell’1,25%. Shanghai arretra dello 0,91%, Hong Kong va giù dello 0,95%, Seoul balza dell’1,06%, Sidney sale dello 0,36%.