News Notiziario Notizie Italia M&A banche: BPER e Carige avviano procedimento fusione per incorporazione di Carige in BPER

M&A banche: BPER e Carige avviano procedimento fusione per incorporazione di Carige in BPER

BPER Banca e Banca Carige hanno annunciato di “aver avviato, mediante conferimento degli incarichi ai rispettivi advisor, il procedimento di fusione per incorporazione di Carige in BPER secondo quanto già anticipato nel documento di offerta

pubblicato in data 8 luglio 2022 in relazione all’offerta pubblica di acquisto obbligatoria promossa da BPER sulla totalità delle azioni ordinarie di Carige nonché all’offerta pubblica di acquisto volontaria promossa da BPER sulla totalità delle azioni di risparmio Carige”. E’ quanto si legge nel comunicato diffuso da entrambe le banche.

Come descritto nel documento di offerta, “la fusione verrà realizzata sia nel caso in cui all’esito dell’Offerta Obbligatoria non fosse conseguito il Delisting delle Azioni Ordinarie dell’Emittente in funzione dei risultati definitivi dell’Offerta Obbligatoria medesima, sia nel caso in cui all’esito dell’Offerta Obbligatoria si verificassero, invece, i presupposti giuridici per l’adempimento dell’Obbligo di Acquisto ai sensi dell’articolo 108, comma 2, del TUF, e/o dell’Obbligo di Acquisto ai sensi dell’articolo 108, comma

1, del TUF, ed esercizio del Diritto di Acquisto ai sensi dell’art. 111 del TUF”.

“Ove deliberata, la Fusione avverrà sulla base di un rapporto di cambio determinato ai sensi dell’art. 2501-ter cod. civ., utilizzando come di prassi metodologie e ipotesi omogenee nella valutazione delle società coinvolte, senza che sia dovuto alcun premio per gli azionisti di minoranza della società incorporata. Non vi è, in particolar modo, alcuna garanzia che il rapporto di cambio rifletta i premi rispettivamente incorporati nei Corrispettivi”.

“È previsto che contestualmente all’incorporazione di Carige, BPER incorpori anche Banca Monte di Lucca, partecipata al 69,97% dalla stessa Carige. Ferma l’integrale applicazione dei presidi previsti dalla disciplina in materia di parti correlate per Carige, è altresì previsto che il progetto di fusione possa essere sottoposto all’approvazione dei rispettivi Consigli di Amministrazione in data 4 agosto p.v. (data nella quale è prevista l’approvazione della relazione semestrale 2022 da parte di BPER).

“Il perfezionamento delle suddette fusioni è subordinato, oltre che all’approvazione del progetto di fusione da parte delle rispettive assemblee straordinarie, anche al rilascio dell’autorizzazione da parte della Banca Centrale Europea ai sensi delle disposizioni vigenti”.