News Finanza Dati Bilancio Italia Gismondi 1754: ricavi a +39% nel secondo trimestre 2022, si consolida la riconoscibilità del brand a livello internazionale

Gismondi 1754: ricavi a +39% nel secondo trimestre 2022, si consolida la riconoscibilità del brand a livello internazionale

I risultati preliminari del secondo trimestre 2022 di Gismondi 1754 testimoniano la crescita del Gruppo e il consolidamento della riconoscibilità del brand a livello internazionale. Nel secondo trimestre 2022, Gismondi 1754 ha riportato un fatturato consolidato per circa 3,5 milioni di euro, in crescita del +39%, grazie alla spinta delle vendite nel canale wholesale, sia a livello europeo (+94%), che negli USA (+85%) e in Medio Oriente (+100%).

Analizzando i ricavi per aree geografiche, al 30 giugno 2022 cresce percentualmente l’incidenza sul fatturato dell’area Svizzera, che rappresenta ora il 24% dei ricavi, mentre è in lieve calo l’Italia, che rappresenta anch’essa il 24% del fatturato. In sensibile aumento anche USA e Repubblica Ceca, che rappresentano rispettivamente il 26% e il 13% delle vendite. L’Europa, complessivamente, al 2Q 2022 vale circa il 61% del fatturato di Gismondi 1754, in aumento rispetto al 54% dell’anno precedente.

Rispetto ai dati di fatturato per canale di vendita, nel secondo trimestre 2022 mostra una notevole crescita il canale wholesale, che passa a distanza di un anno dal 31% dei ricavi al 43%; il canale retail attualmente rappresenta il 20%, le special sales il 28%, mentre il canale franchising incide per il 10% del fatturato al 30 giugno 2022.

Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi 1754, ha commentato: “Il secondo semestre è già iniziato molto bene, sia per il canale wholesale che per il canale retail, e questo lo riscontriamo non solamente dai numeri, ma anche dalla continua richiesta e attenzione che il nostro brand riscontra a livello globale”.