News Finanza Notizie Mondo Gemini: borsa di criptovalute licenzia il 10% della forza lavoro

Gemini: borsa di criptovalute licenzia il 10% della forza lavoro

La borsa di criptovalute Gemini ridurrà il suo organico del 10%, come ha dichiarato un portavoce alla CNBC. Si tratta almeno della terza serie di tagli in meno di un anno per Gemini, che è stata co-fondata dai gemelli Cameron e Tyler Winklevoss e che, a differenza di molti suoi colleghi, è soggetta alla regolamentazione bancaria di New York. Secondo i dati di PitchBook, a novembre 2022 Gemini aveva 1.000 dipendenti, il che suggerisce che circa 100 persone hanno perso la loro posizione. TechCrunch ha riferito che Gemini aveva precedentemente ridotto il suo organico del 7% nel luglio 2022, dopo aver ridotto il personale del 10% un mese prima.

Altre società di criptovalute come Crypto.com, Coinbase, Kraken e Genesis hanno eliminato posizioni dall’11 novembre, giorno in cui la borsa cripto di Sam Bankman-Fried FTX ha presentato istanza di fallimento. All’inizio di gennaio, Coinbase ha tagliato il 20% della sua forza lavoro in un secondo importante round di tagli, nel tentativo di preservare la liquidità durante la flessione del mercato delle criptovalute.

“Era nostra speranza evitare ulteriori riduzioni dopo l’estate, ma le persistenti condizioni macroeconomiche negative e le frodi senza precedenti perpetuate dai cattivi attori del nostro settore non ci hanno lasciato altra scelta che rivedere le nostre prospettive e ridurre ulteriormente il personale”, ha scritto Cameron Winklevoss in un messaggio interno ottenuto da The Information.