News Finanza Dati Bilancio Mondo Gas, nuova stretta di Gazprom

Gas, nuova stretta di Gazprom

Il prezzo del gas ancora in tensione dopo l’annuncio del gestore tedesco Gascade che i flussi di gas da Nord Stream 1 sono diminuiti al 20%.

Secondo quanto comunicato dal colloso russo Gazprom, i flussi attraverso il Nord Stream 1 sono in calo a 33 milioni di metri cubi al giorno, un quinto della capacità normale. Si tratta dunque di una ulteriore riduzione rispetto al livello del 40% di portata che era già scattato nelle scorse settimane.

Il prezzo del gas scende sotto i 200 euro al megawattora dopo le parole del portavoce del Cremlino Dmitri Peskov sul taglio del flusso deciso da Gazprom su Nord Stream a causa dei lavori di manutenzione. Secondo Peskov, “man mano che questi lavori verranno eseguiti, Gazprom sarà in grado di pompare di più”. Ad Amsterdam le quotazioni sono scese a 196 euro al megawattora, con un calo del 2% rispetto alla chiusura di ieri.