News Notiziario Notizie Italia Gas: Eni potrebbe subentrare a Gazprom per la riattivazione

Gas: Eni potrebbe subentrare a Gazprom per la riattivazione

Eni si è detta disposta a coprire la garanzia da 20 milioni di euro che Gazprom non ha versato all’operatore di trasporto austriaco Gas Connect Austria dopo lo stop dei flussi gas dalla Russia da sabato scorso dal TAG (Trans Austria Gas Pipeline). Il gas non è nella disponibilità di Gazprom ma

sarebbe rimasto in Austria e in Germania. Secondo le dichiarazioni di Descalzi, Eni starebbe analizzando i temi di compliance ed entro questa settimana potrebbe essere sperabilmente risolto.

Secondo Equita, la riattivazione del flusso dalla Russia – anche se solo sui livelli di settembre a 15-20 mn mc al giorno – può essere un fattore di maggior elasticità sulla gestione degli stoccaggi invernali. Secondo il `Gas Market Report` della IEA, le misure di contenimento dei consumi gas in Europa saranno cruciali in caso di stop dalla Russia ovvero di una stagione invernale prolungata. Negli scenari più negativi, l’agenzia stima che gli stoccaggi possano scendere tra il 5% e il 25% a marzo, un livello poco elastico per la gestione dei picchi giornalieri dei consumi. Sempre secondo l’agenzia, in Europa il consumo di gas è diminuito del 10% nei primi otto mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021, a causa di un calo del 15% nel settore industriale.