News Finanza Notizie Mondo Futures Wall Street poco sopra la parità prima dei dati sull’occupazione

Futures Wall Street poco sopra la parità prima dei dati sull’occupazione

Andamento lievemente positivo per i futures di Wall Street, dopo i modesti rialzi della seduta di ieri. I contratti su Dow Jones, S&P500 e Nasdaq mostrano rialzi intorno allo 0,1-0,2%, prima di alcuni dati relativi al mercato del lavoro.

Ieri i tre indici hanno chiuso rispettivamente a +0,4%, +0,75% e +0,7%, in seguito alla diffusione delle minute della Fed. Dai verbali dell’ultima riunione, tenutasi il 13 e 14 dicembre, è emerso che i funzionari sono concordi sulla necessità di aumentare ancora il costo del denaro, ma in modo graduale e flessibile per non compromettere eccessivamente la crescita economica.

I membri del Fomc continuano ad escludere tagli ai tassi nel 2023 e mettono in guardia i mercati contro eccessivi ottimismi in merito ad una conclusione dell’inasprimento monetario, in quanto potrebbero ostacolare la sua strategia volta a moderare prezzi ed economia. Ciononostante, gli operatori continuano a prezzare una riduzione del costo del denaro già a partire da quest’anno.

Più tardi verranno diffusi il report Adp di dicembre sull’occupazione nel settore privato e i dati settimanali sulle richieste di sussidi di disoccupazione, in attesa dei non farm payrolls in uscita domani.

Tra i singoli titoli di Wall Street, focus su Amazon (+2,7% nel pre-market) dopo l’annuncio di tagli al personale fino a 18.000 dipendenti. Riflettori sempre puntati anche su Tesla, che ha registrato un crollo delle consegne dalla fabbrica di Shanghai dopo un novembre record, a causa della temporanea sospensione della produzione e della minore domanda dei consumatori.

Intanto, a livello internazionale, gli operatori accolgono positivamente la graduale riapertura dei confini tra la Cina continentale e Hong Kong.