News Finanza Notizie Mondo FTX ha speso 256 milioni di dollari in immobili alle Bahamas. Ora il governo dell’isola li rivuole indietro

FTX ha speso 256 milioni di dollari in immobili alle Bahamas. Ora il governo dell’isola li rivuole indietro

Secondo gli avvocati delle Bahamas, i dirigenti di FTX Sam Bankman-Fried e Ryan Salame hanno speso 256,3 milioni di dollari per acquistare e mantenere 35 diverse proprietà a New Providence, nelle Bahamas. Ora, le autorità stanno cercando di recuperare le proprietà a seguito della bancarotta di FTX negli Stati Uniti. È il primo vero sguardo dietro il sipario sulle enormi spese immobiliari di FTX. Decine di milioni di dollari sono stati spesi solo per la piccola isola che Bankman-Fried chiamava casa: la holding FTX ha acquistato almeno 15 proprietà e un lotto libero per un totale di oltre 143 milioni di dollari.

Bankman-Fried e Salame hanno anche investito decine di milioni di dollari nel terreno per l’attuale sede centrale, investendo oltre 25 milioni di dollari nell’acquisto del Veridian Corporate Center. Ad aprile, FTX ha iniziato a costruire una nuova sede, che è stata sospesa da quando la borsa ha presentato istanza di fallimento a novembre. Ora le autorità di regolamentazione delle Bahamas stanno lottando per riavere questi beni dalla dirigenza statunitense di FTX. Gli avvocati bahamiani hanno dichiarato al tribunale che, poiché tutte le proprietà si trovavano alle Bahamas e poiché “la legge delle Bahamas non consente il riconoscimento di una procedura di insolvenza straniera per una società bahamiana”, la procedura fallimentare statunitense dovrebbe essere sospesa e le autorità di regolamentazione delle Bahamas dovrebbero essere autorizzate ad assumere il pieno controllo.