News Finanza Notizie Italia DiaSorin sul fondo del listino, pesa l’inchiesta della Procura di Pavia. Per Equita nessun impatto rilevante

DiaSorin sul fondo del listino, pesa l’inchiesta della Procura di Pavia. Per Equita nessun impatto rilevante

Ancora vendite su DiaSorin in scia alla notizia dell’indagine della Procura di Pavia sui test sierologici. Il titolo della società piemontese cade sul fondo del listino principale con un -5% in area 166 euro, dopo che ieri ha lasciato sul parterre di Piazza Affari l’1,9%.

La Procura di Pavia avrebbe aperto un fascicolo che vede indagati i vertici di DiaSorin e del Policlinico San Matteo di Pavia per turbativa d’asta e peculato. Secondo gli inquirenti, la società piemontese sarebbe stata favorita, a discapito di altri potenziali concorrenti, nel settore dei test sierologici per la diagnosi di infezione da Covid-19. L’inchiesta trae origine da una denuncia presentata da una società concorrente avverso il rapporto collaborativo instaurato tra la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo e DiaSorin, per lo sviluppo di test Covid-19, allo scopo di ottenere la marcatura CE. Questo accordo veniva stipulato senza gara rendendo possibile un vantaggio economico per DiaSorin.

L’accordo in questione tra DiaSorin e il San Matteo era già stato contestato ad aprile da TechnoGenetics che era ricorsa al TAR della Lombardia. Quest’ultima aveva annullato l’accordo (decisione dell’8 giugno), ma successivamente il Consiglio di Stato aveva ribaltato la sentenza del TAR, con ordinanza cautelare pubblicata in data 16 luglio. La stessa Diaorin, che ieri ha ribadito la correttezza del suo operato, ha ricordato che la decisione con la quale il TAR per la Lombardia aveva annullato questo accordo, sulla base degli stessi rilievi posti a fondamento dell’ipotesi investigativa della Procura di Pavia, era stata sospesa da parte del Consiglio di Stato.

“Ricordiamo – sottolineano gli analisti di Equita – che l’accordo prevedeva royalties dell’1% a favore del Policlinico sulle future vendite di test sierologici di DiaSorin in cambio del supporto del Policlinico nella fase di ricerca e sviluppo del test”. Secondo la sim milanese, che sul titolo DiaSorin ha un rating Hold (tenere in portafoglio) con target price di 145 euro, la notizia non avrà impatti quantitativi rilevanti.