News Notiziario Notizie Germania Crisi energia: Germania si prepara al razionamento del gas

Crisi energia: Germania si prepara al razionamento del gas

La Germania ha attivato un piano di emergenza per gestire le forniture di gas, una mossa senza precedenti che potrebbe vedere il governo razionare il gas qualora ci fosse un’interruzione o un arresto delle forniture provenienti dalla Russia.

L’annuncio è il segno più chiaro ancora che l’Unione europea si sta preparando a tagliare le forniture dopo che il presidente Vladimir Putin ha chiesto che l’Europa e gli Stati Uniti paghino le esportazioni di gas in rubli. Questa richiesta, che è stata respinta dalle nazioni del G7, è una ritorsione per l’Occidente che ha imposto sanzioni paralizzanti alla Russia per la sua invasione dell’Ucraina.

Mosca non ha detto quando il cambio di valuta entrerà in vigore, ma ci si aspetta che sveli i suoi piani per i pagamenti in rubli domani. Con una potenziale crisi incombente, il ministro dell’economia tedesco Robert Habeck ha attivato la “fase di preallarme” di un piano di emergenza per il gas, il che significa che un team di crisi del ministero dell’economia, il regolatore e il settore privato monitoreranno le importazioni e lo stoccaggio. Habeck ha detto in una conferenza stampa che le forniture di gas della Germania sono state salvaguardate per il momento, ma ha esortato i consumatori e le aziende a ridurre il consumo, dicendo che “ogni chilowattora conta”. “Dobbiamo aumentare le misure precauzionali per essere preparati a un’escalation da parte della Russia”, ha detto Habeck.