News Finanza Notizie Italia CreVal: valore diritti crolla subito del 70% nel primo giorno del maxi-aumento

CreVal: valore diritti crolla subito del 70% nel primo giorno del maxi-aumento

In picchiata il valore dei diritti a metà della seduta che vede l’avvio del maxi-aumento di capitale da 700 milioni di euro di Credito Valtellinese (CreVal). I diritti, rispetto al prezzo rettificato di 7,688 euro, perdono il 70% circa a 2,33 euro. In forte affanno anche l’azione CreVal che cede oltre il 7% a 0,104 euro.

Il prezzo di chiusura di venerdì, pari a 7,8 euro, è stato rettificato a 0,1122 euro con prezzo iniziale dei diritti fissato a 7,688 euro.

I diritti di opzione per la sottoscrizione delle azioni Creval di nuova emissione saranno esercitabili a partire da oggi fino all’8 marzo incluso e saranno negoziabili fino al 2 marzo.

L’aumento di capitale prevede l’emissione di 6.996.605.613 nuove azioni ordinarie Creval da offrire in opzione agli azionisti di Creval ad un prezzo unitario di sottoscrizione pari a 0,1 euro, di cui 0,09 euro a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di 631 azioni Creval di nuova emissione ogni 1 azione posseduta. Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni oggetto di Offerta incorpora uno sconto di circa il 16% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price – TERP) delle azioni Creval, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base della media dei prezzi ufficiali degli ultimi 3 mesi.