News Finanza Notizie Italia Credem e requisiti Srep Bce: requisito Pillar 2 tra i migliori in Italia ed in Europa

Credem e requisiti Srep Bce: requisito Pillar 2 tra i migliori in Italia ed in Europa

La Banca Centrale Europea (BCE) ha confermato, per l’anno in corso, il requisito di Pillar 2 (P2R) di Credito Emiliano all’1%, collocandolo tra i migliori in Italia ed in Europa tra le principali banche vigilate direttamente da Francoforte.

Il requisito di Pillar 2 deriva dall’analisi annuale svolta dalla BCE (SREP – Supervisory review and evaluation process) che ha così confermato la solidità del modello di business e dei presidi di gestione dei rischi di Credito Emiliano.

Conseguentemente il requisito patrimoniale complessivo, che indica il livello minimo di capitale da rispettare a fronte delle attività svolte dal Gruppo ed a tutela dei risparmiatori, per il 2022, ammonta a 7,56% per quanto riguarda il CET 1 ratio. I requisiti per il Tier 1 ratio e per il Tier Total sono invece rispettivamente fissati a 9,25% e 11,5%.

Al 30 settembre 2021, tutti i coefficienti patrimoniali del Gruppo sono ampiamentesuperiori ai requisiti. In particolare il CET1 Ratio a livello di Credemholding (perimetro di

vigilanza) era pari a 13,7% con un buffer rispetto al requisito SREP tra i più ampi del sistema e pari ad oltre 618 basis point.

Il Gruppo Credem al 30 settembre 2021 ha registrato un utile consolidato pari a 275,8 milioni di euro (+98,1%), prestiti alla clientela a 31,5 miliardi di euro, +11,9% a/a (oltre sei

volte rispetto al sistema in crescita dell’1,9%) di cui nuovi mutui casa per 1,4 miliardi di euro erogati da inizio dell’anno (+15,1% rispetto allo stesso periodo 2020).

La raccolta dei clienti depositata presso l’istituto è pari a 88,5 miliardi di euro (+18,5%) di cui patrimoni gestiti +19,9% a 34 miliardi di euro e prodotti assicurativi a 8,4 miliardi di euro, +12%