News Finanza Dati Macroeconomici Cina, impatto coronavirus: crollano indici PMI manifatturierio, scivoloni fino a 35 punti a febbraio

Cina, impatto coronavirus: crollano indici PMI manifatturierio, scivoloni fino a 35 punti a febbraio

Pessimo dato macro cinese, relativo all’attività manifatturiera della Cina, con l’indice PMI Markit/Caixin scivolato a febbraio a 40,3, ben al di sotto dei 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione (valori al di sotto) e di espansione (valori al di sopra).

Il dato è stato anche molto inferiore ai 45,7 punti attesi dagli analisti di Reuters e in forte peggioramento rispetto ai 51,1 punti di gennaio.

L’impatto dell’emergenza del coronavirus sull’economia cinese si è fatto insomma tutto sentire.

Ancora peggio ha fatto il Pmi manifatturiero reso noto dalle autorità di Pechino, quello ufficiale. L’indice è crollato a 35,7 punti a febbraio, al valore minimo record, rispetto ai 50 punti di gennaio e contro i 46 attesi dal consensus.