News Finanza Indici e quotazioni Borse Usa di poco sopra la parità, rally per GE

Borse Usa di poco sopra la parità, rally per GE

Wall Street di poco sopra la parità dopo il selloff di ieri. Poco prima della chiusura delle piazze europee, il Dow Jones, che ieri ha chiuso sotto la media mobile a 200 giorni per l prima volta in due anni, segna un +0,09%, lo S&P500 sale dello 0,2% e il Nasdaq guadagna un quarto di punto percentuale.

Quarta seduta consecutiva con il segno meno per Harley-Davidson (-1,01%), che ieri ha annunciato lo spostamento di parte della produzione al di fuori degli Stati Uniti per evitare gli effetti dei dazi doganali dell’Unione europea. “Una Harley-Davidson non dovrebbe essere mai e poi mai prodotta in un altro paese! I suoi dipendenti e clienti sono già molto arrabbiati con la società. Se si trasferiranno, fate attenzione, sarà l’inizio della fine. Si sono arresi, hanno gettato la spugna! L’aura sparirà e saranno tassati come mai prima!”, ha twittato il presidente Donald Trump.

Rally invece per General Electric (+6,86%) in scia delle indiscrezioni sullo spin-off della divisione “health-care” e della separazione dalla compagnia di servizi petroliferi Baker Hughes. La notizia segue l’annuncio della vendita della divisione che si occupa di motori industriali al private equity Advent International per 3,25 miliardi di dollari.

Sotto la parità American Express (-0,16%), che darà vita ad una carta di credito “co-branded” con Amazon.com (+0,86%), e Bank of America (-0,23%) che, causa la Brexit, si prepara a spostare la divisione investment banking da Londra a Parigi.

In agenda macro le indicazioni negative arrivate dalla fiducia dei consumatori, in calo da 128,8 a 126,4 punti, e l’indice dei prezzi delle abitazioni S&P/Case-Shiller, in aumento ad aprile del 6,6% annuo. Meglio del previsto invece l’indice Richmond Fed, che misura l’attività manifatturiera del distretto di Richmond, passato da 16 a 20 punti.