News Finanza Indici e quotazioni Borse europee chiudono positive, lettera su HSBC dopo i conti

Borse europee chiudono positive, lettera su HSBC dopo i conti

Grazie a un recupero nella seconda parte, le borse europee chiudono la seduta in territorio positivo. A Francoforte il Dax si è fermato a 12.487,90 punti (+0,83%), il francese Cac40 ha terminato a 5.289,86 (+0,64%) e lo spagnolo Ibex a 9.895,30 (0,91%). Parità per il listino londinese (-0,01% a 7.246,77).

Tra le società che hanno presentato i conti, -3,09% per HSBC, che ha chiuso il 2017 con un rialzo degli utili lordi dell’11% a 20,99 miliardi di dollari. Il dato è risultato inferiore alle stime. Peggio del previsto anche il risultato semestrale “adjusted” di BHP Billiton (-4,58%): a 4,05 miliardi di dollari, ha segnato un +25% nel confronto annuo ma è risultato inferiore ai 4,3 miliardi stimati dagli analisti di Thomson Reuters.

Segno più invece per Deutsche Bank (+1,52%) che, stando alle indiscrezioni, lunedì prossimo lancerà l’offerta pubblica iniziale della sua divisione di asset-management, la DWS. L’offerta riguarderebbe il 25% del capitale di DWS e l’introito previsto dovrebbe attestarsi a 1,5-2 miliardi di euro. L’avvio delle contrattazioni potrebbe avvenire nella settimana del 19 marzo.

In agenda macro le indicazioni migliori delle stime arrivate dagli indici Zew di Germania e Zona Euro, a 17,8 e 29,3 punti a febbraio. Peggio del previsto invece il sentiment dei consumatori di Eurolandia, sceso a febbraio da 1,4 (dato rivisto da 1,3, e massimo da 17 anni) a 0,1 punti.