News Finanza Indici e quotazioni Borse Asia in solido rialzo, Hong Kong +3% con effetto Alibaba. Titolo +15% post utili

Borse Asia in solido rialzo, Hong Kong +3% con effetto Alibaba. Titolo +15% post utili

Boom per la borsa di Hong Kong, in rally fino a +3% circa dopo la pubblicazione della trimestrale da parte della Big Tech cinese Alibaba.

Il colosso ha annunciato di aver riportato nel suo quarto trimestre fiscale un eps di 7,95 yuan ($1,18) escluse le voci di bilancio straordinarie, su un fatturato di 204,05 miliardi di yuan (l’eazquivalente di $30,28 miliardi).

Il risultato è stato migliore dei 7,31 yuan per azione attesi dal consensus e di un giro d’affari previsto a 199,25 miliardi di yuan, secondo le previsioni di StreetAccount.

Effetto traino di Alibaba sull’hi-tech cinese: salgono Tencent e Netease, con il sottoindice di riferimento dell’hi-tech Hang Seng index che balza di quasi +3%.

I futures Usa negativi al momento non scalfiscono il sentiment: alle 7.50 ora italiana, l’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo sale dello 0,59%, Shanghai +0,11%, Seoul +0,92%, Sidney in aumento di oltre +1%.

Dal fronte macro della Cina sono stati resi noti i profitti industriali relativi al periodo dell’anno compreso tra gennaio e aprile, che sono saliti del 3,5% rispetto al precedente rialzo dell’8,5%. Soltanto nel mese di aprile, i profitti industriali sono crollati dell’8,5% su base annua, dopo il +12,2% di marzo. Il dato conferma l’impatto sull’economia dei lockdown lanciati dal governo di Pechino per arginare i contagi Covid, nell’ambito della politica zero Covid.

Rese note anche le vendite al dettaglio dell’Australia, salite dello +0,9% su base mensile, lievemente meno del +1% atteso, e in rallentamento rispetto al precedente +1,6%. Su base annua il trend è stato di una crescita del 9,6%.

Futures Usa poco mossi e in lieve ribasso dopo la sessione positiva di Wall Street, che ha visto il Dow Jones salire per la quinta sessione consecutiva, e chiudere con un balzo di 500 punti, o +1,6%. Lo S&P 500 è salito del 2% circa, mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato quasi +2,7%.

Gli acquisti hanno interessato, in particolare, il settore retail, con lo SPDR S&P Retail ETF che è salito di oltre +4% sulla scia dei buy sui retailer Macy’s, Williams-Sonoma, Dollar Tree e Dollar General.

Per la prima volta in diverse settimane, la borsa Usa è orientata a guadagnare su base settimanale, con il

Dow in crescita del 4,4%, lo S&P 500 del 4% e il Nasdaq Composite del 3,4%.

I futures sul Dow Jones sono in calo alle 7.50 ora italiana dello 0,20%, quelli sul Nasdaq arretrano dello 0,17%, quelli sullo S&P sono in ribasso dello 0,15%.