News Finanza Dati Bilancio Italia Aquafil: risultati del I semestre 2022 in forte crescita, fatturato ed Ebitda circa +30% a/a

Aquafil: risultati del I semestre 2022 in forte crescita, fatturato ed Ebitda circa +30% a/a

“Abbiamo aumentato fatturato ed EBITDA di circa il 30% rispetto allo stesso periodo del 2021 realizzando il nostro miglior risultato di sempre” dichiara Giulio Bonazzi, presidente e ad di Aquafil, commentando i risultati del primo semestre 2022.

“L’andamento dei mercati di riferimento è stato molto diverso durante questi primi sei mesi. In EMEA, la domanda di fibre è stata in linea con quella del 2021. Meno forte la richiesta di polimero che, durante lo scorso anno, aveva raggiunto livelli davvero eccezionali. È inoltre continuata la forte crescita dei costi di materie prime ed energia, che siamo quasi interamente riusciti a recuperare”.

Bonazzi prosegue “Anche in Asia, la domanda è stata meno sostenuta rispetto al 2021. Questo per due motivi, una riduzione delle quantità vendute nel settore residenziale in Oceania oltre che, il lock down cinese che ha rallentato la domanda interna. È invece continuata l’eccellente crescita nel mercato giapponese”.

“Ottima la prestazione negli Stati Uniti, dove la domanda ha mostrato un significativo incremento conseguenza del disimpegno dal mercato delle fibre per pavimentazione tessile di un nostro diretto concorrente”.

Per quanto riguarda il futuro, Bonazzi commenta: “visto l’attuale scenario internazionale, è necessario leggere in maniera distinta l’evoluzione delle diverse aree geografiche.

In EMEA continua la forte crescita dei costi, in particolare materie prime ed energia. Come nel primo semestre stiamo continuando le azioni di revisione dei prezzi di vendita per il recupero dei costi e la difesa della marginalità unitaria. Questo livello di costi sta però già mostrando i suoi effetti, con un rallentamento della domanda finale.

Nelle altre due aree geografiche i costi energetici non mostrano assolutamente l’evoluzione che stanno avendo quelli europei.

In Asia Oceania il mercato sta mostrando un buon livello di domanda, grazie sia all’ottimo andamento del mercato giapponese, sia ad una parziale ripresa del mercato residenziale. Negli Stati Uniti si conferma la forte crescita dei volumi conseguita anche nel primo semestre.

Ci attendiamo quindi un secondo semestre con risultati meno brillanti rispetto a quello appena concluso. Le aspettative di profittabilità per l’anno 2022 restano in ogni caso buone e superiori all’esercizio 2021. Tutto questo grazie al vantaggio competitivo che il mercato riconosce ai prodotti a marchio ECONYL® oltre che alla diversa distribuzione geografica dei mercati del Gruppo”.