News Finanza Indici e quotazioni Anche Wall Street brinda al Recovery Fund, Nasdaq reduce da 28esima chiusura record del 2020

Anche Wall Street brinda al Recovery Fund, Nasdaq reduce da 28esima chiusura record del 2020

L’entusiasmo europeo per l’accordo sul Recovery Fund contagia Wall Street, con il Dow Jones che incassa oltre 300 punti, balzando dell’1,17% a quota 26.993 punti circa; il Nasdaq Composite fa +0,28%, a 10.792, mentre lo S&P avanza dello 0,73%, a 3.275.

Buone notizie dal fronte societario, con Coca Cola che balza di oltre +3% dopo aver riportato un bilancio migliore delle attese.

Proseguono gli acquisti sull’indice Nasdaq Composite, che già ieri era balzato del 2,5%, segnando il valore di chiusura record di sempre, a 10.767,09, punti.

Su base percentuale, il rialzo – stando ai dati di Dow Jones Market Data – è stato il più forte dallo scorso 29 aprile.

Il record di chiusura di ieri, per il Nasdaq, è stato inoltre il 28esimo del 2020.

E mentre le borse europee brindano al Recovery Fund da 750 miliardi di euro, negli Stati Uniti si attende un nuovo piano di stimoli economici: il segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin ha parlato di ulteriori aiuti ai cittadini americani per un valore minimo di $1 trilione, mentre i democratici spingono per un pacchetto che avrebbe un valore superiore ai $3 trilioni.