Finanza Notizie Italia Investimento immobiliare: i 5 megatrend del futuro da non ignorare

Investimento immobiliare: i 5 megatrend del futuro da non ignorare

L’immobile rappresenta un investimento che per sua stessa natura è di medio e lungo periodo. Da qui si deduce come le tendenze future possano assumere, soprattutto per questa tipologia di investimento, una valenza decisamente rilevante. Peccato però che nessuno ha la sfera di cristallo o la macchina del tempo per vedere come accadrà. Una interessante analisi di previsione arriva da Nuveen Real Estate, una delle più grandi società al mondo attiva nella gestione degli investimenti immobiliari, che ha realizzato lo studio “I cinque megatrend demografici che il real estate non può ignorare”, dove vengono individuate cinque tendenze al 2030 che avranno un impatto significativo sul settore immobiliare.

Megatrend 1: Urbanizzazione
La popolazione urbana dell’area dell’Asia-Pacifico aumenterà di 825 milioni nei 20 anni dal 2010 al 2030; più del doppio rispetto all’attuale popolazione degli Stati Uniti. L’Africa registrerà i tassi di crescita più elevati, con un aumento del 100% tra il 2010 e il 2030. Tuttavia, nel 2030, il continente americano, seguito da Medio Oriente e Europa, continuerà a essere la regione con le percentuali più elevate di popolazione urbana. Per gli investitori le opportunità sono legate al bisogno di anticipare e soddisfare la forte domanda nelle grandi città di abitazioni, ma anche di uffici e negozi. In alcune delle città più grandi – dove la disponibilità di spazio è particolarmente limitata – si potrebbe assistere alla trasformazione delle aree fuori dai centri urbani in città satellite. La grande ondata di urbanizzazione dovrà inevitabilmente essere supportata da importanti investimenti pubblici e privati nelle infrastrutture per il buono sviluppo delle città.

Megatrend 2: Spostamento del potere economico da ovest
Nell’Asia-Pacifico la quota di persone occupate nei servizi finanziari e per le imprese, il settore che tradizionalmente fornisce il maggiore contributo al Pil mondiale, aumenterà in modo deciso al 2030: arriverà a pesare il 13% del Pil globale, superando Europa e Nord America messe insieme. Ciò determinerà uno spostamento del potere economico da Ovest verso Est. Allo stesso tempo l’economia sarà più interconnessa, con maggiori scambi commerciali a livello internazionale e flussi di investimento che cambieranno direzione. Le città occidentali di rilievo a livello globale, quali Londra, New York, Los Angeles e Parigi, manterranno la loro posizione nella gerarchia dell’economia globale nel 2030, mentre altri mercati, meno dominanti o meno consolidati, potrebbero avere difficoltà a mantenere la loro competitività sul lungo periodo e potrebbero essere surclassati dalle città dell’Asia.

Megatrend 3: L’ascesa globale della classe media
Una vera e propria classe media globale sta emergendo. Il numero di famiglie a reddito medio-alto nel 2030 sarà più che raddoppiato a livello globale, passando 554 milioni nel 2010 a 1.121 milioni. Anche se la crescita relativa sarà più elevata nelle città dell’Asia, nel 2030 le città più ricche del mondo continueranno a essere concentrate nell’America del Nord. Nel 2030, 34 delle 50 città più ricche, misurate in base al reddito medio disponibile, saranno negli Stati Uniti. Questo trend favorirà una maggiore propensione di spesa da parte dei consumatori, che a sua volta si tradurrà nel mondo immobiliare in una crescente domanda di negozi. Non solo. L’ascesa della classe media determinerà anche un forte aumento della spesa per i viaggi, che a sua volta farà da traino alla domanda di strutture per l’intrattenimento e hotel, creando ulteriori opportunità per gli investitori e gli sviluppatori del real estate.

Megatrend 4: Invecchiamento demografico
A livello globale si sta verificando un diffuso invecchiamento della popolazione che non ha precedenti. La percentuale di anziani (persone di età superiore ai 64 anni) dovrebbe aumentare del 50%, passando dall’8% su scala globale nel 2010 al 12% nel 2030. Una evidente opportunità per gli investitori real estate è quella di prendere in considerazione le case di cura o le case di riposo per cui la domanda sarà naturalmente destinata a crescere.

Megatrend 5: Tecnologia
Il numero totale di persone che utilizzano Internet a livello mondiale dovrebbe più che raddoppiare passando da 2 miliardi nel 2010 a 4,7 miliardi nel 2030. Il numero continuerà a crescere anche nelle aree dove già si registra un’elevata penetrazione di Internet e della comunicazione mobile. Il numero di utilizzatori di Internet e della telefonia mobile in Europa crescerà del 65% e del 30% rispettivamente nei prossimi vent’anni da qui al 2030. Il potenziamento tecnologico rende di fatto il mondo più piccolo e omogeneo e il mercato real estate diventa più accessibile. Non solo. Le tecnologie di comunicazione avanzate faciliteranno il lavoro da remoto, andando a modificare la domanda di uffici e consentendo alle persone di scegliere la propria residenza in zone più lontane dal centro città con una crescita delle aree periferiche o di città satellite.