Pensioni: solo il 6% degli italiani pensa che sarà sufficiente

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

5 aprile 2018 - 15:44

MILANO (Finanza.com)

Disponibilità economiche ridotte. È questa una delle maggiori preoccupazioni a cui pensano gli italiani quando si parla dia terza età. In particolare, secondo l'osservatorio di Reale Mutua dedicato al welfare, a preoccupare gli italiani c'è il rischio di trovarsi con scarse disponibilità economiche (72%), tanto che secondo l'osservatorio solo il 6% dei connazionali ritiene che la pensione di base sarà sufficiente. Gli altri invece penserebbero a costruirsi, nel tempo, una vecchiaia economicamente serena. Ma come? La maggioranza (pari a circa il 66% degli intervistati) si muoverebbe in anticipo puntando sulla previdenza complementare, il 31% investendo nel mattone e un ulteriore 15% sul mercato finanziario. C'è poi chi (circa il 13%) guarderebbe all'acquisto di beni di valore, come ad esempio oggetti d'arte o auto d'epoca.

Non solo le questioni economiche possono minare la serenità durante la vecchiaia. Tra i principali timori, stando ai dati emersi dall'osservatorio, i problemi di salute (82%), la mancanza di una rete relazionale forte, spesso causa di solitudine (59%), il calo delle forze fisiche (45%) e la mancanza di un partner con cui condividere la vita (22%).

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine 2019?
Molto superiore ai livelli attuali (18.760)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Di poco superiore ai livelli attuali
Di poco inferiore ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]