Pensioni d'oro: quanto sarà il taglio sugli assegni sopra i 100mila euro

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

8 maggio 2019 - 09:43

MILANO (Finanza.com)

Sforbiciata in arrivo per le pensioni d'oro, vale a dire quelle di importo superiore a 100.000 euro lordi l'anno, così come previsto dlala Legge di Bilancio 2019. Lo ha ricordato l'Inps, precisando attraverso una apposita circolare le istruzioni applicative per la determinazione della riduzione e le relative istruzioni contabili.

Le pensioni d'oro saranno tagliate in base a cinque aliquote percentuali, che vanno da un minimo del 15% a un massimo del 40%:
- 15% per la quota di importo da 100.000,01 a 130.000,00 euro;
- 25% per la quota di importo da 130.000,01 a 200.000,00 euro;
- 30% per la quota di importo da 200.000,01 a 350.000,00 euro;
- 35% per la quota di importo da 350.000,01 a 500.000,00 euro;
- 40% per la quota di importo eccedente i 500.000,01 euro.

Escluse dai tagli saranno le pensioni di invalidità, i trattamenti pensionistici di invalidità, i trattamenti pensionistici riconosciuti ai superstiti e a favore delle vittime del dovere o di azioni terroristiche. La riduzione riguarderà esclusivamente gli importi calcolati con sistema retributivo o misto (salve quindi le pensioni totalmente calcolate con il contributivo).

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Sondaggi

Dove andrà il Bitcoin alla fine del 2021?
crollerà a 10mila euro
sfonderà quota 100mila euro
salirà intorno ai 70mila euro
rimarrà intorno ai 40-50mila euro

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967