Anticipare l'uscita dal mondo del lavoro con l'isopensione. Cosa è e come funziona

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

5 giugno 2018 - 11:49

MILANO (Finanza.com)

Per i dipendenti più anziani di un'impresa con eccedenza di personale esiste la possibilità di anticipare l'uscita dal mondo del lavoro attraverso l'isopensione, uno strumento di accompagnamento alla pensione. Ma a certe condizioni e con requisiti ben precisi. Ecco cosa è e come funziona.

Cosa è
La legge prevede che nell'ambito di processi di ristrutturazione, di situazioni di crisi, di riorganizzazione aziendale, di riduzione o trasformazione di attività di lavoro, possano essere erogate le isopensioni, vale a dire prestazioni di accompagnamento alla pensione a totale carico del datore di lavoro. In altre parole, si tratta di uno scivolo pensionistico che permette ai dipendenti anziani con contratto a tempo indeterminato di uscire dal mondo del lavoro in maniera anticipata.

Condizioni
La prestazione di accompagnamento alla pensione è rivolta esclusivamente ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, che maturino i requisiti minimi contributivi e anagrafici per il diritto alla pensione (la più prossima tra anticipata, vecchiaia), entro massimo 4 anni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Questo strumento può essere usato solo in caso di eccedenza del personale, da imprese che occupano mediamente più di 15 dipendenti e che abbiano stipulato un apposito accordo con le organizzazioni sindacali. Accordo che andrà poi validato dall'Inps, che verificherà il rispetto delle condizioni.

Come funziona
Sulla base all'accordo stipulato con le organizzazioni sindacali e validato dall'Inps, l'azienda si impegna al versamento a favore del lavoratore, per tutto il periodo di esodo fino a un massimo di 4 anni, di un assegno d'importo corrispondente a quello del trattamento di pensione maturato, sia essa di vecchiaia o anticipata, sino a che non si siano perfezionati definitivamente i requisiti per il pensionamento.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967