Artigiani: sempre più tatutatori e meno muratori, ecco come è cambiato lo scenario

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

4 gennaio 2019 - 15:19

MILANO (Finanza.com)

Sempre più addetti alle pulizie, tatutatori e giardinieri. E se questi mestieri "crescono", altri come quelli legati al mondo dell'edizia e del trasporto sono in calo. Il settore dell'artigianato è mutato negli ultimi cinque anni, come mostra la fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere. E oggi conta oltre 1,3 milioni di imprese, e ne ha perse quasi 100mila tra il 2013 e il 2018.

Tra i mestieri in crescita quello dei servizi di pulizia, utilizzati soprattutto per uffici e aree commerciali, aumentati di quasi 5.700 unità, dei tatuatori (+4.315), giardinieri (+3.554), delle agenzie di disbrigo pratiche (+1.809) e dei parrucchieri ed estetisti (+1.758). Di contro, muratori e "padroncini" diminuiscono, invece, rispettivamente di quasi 24mila e oltre 13mila unità. Da Unioncamere segnalano che, in termini percentuali, ad aumentare di più tra settembre 2013 e settembre 2018 sono i servizi di pulizia (45%), le imprese artigiane di giardinieri (+27%) o quelle che si occupano della riparazione e manutenzione dei macchinari (+16%). A due cifre anche la crescita delle attività di confezione di vestiti da sposa o da cerimonia e le sartorie su misura (+11%). Tassisti, panettieri e parrucchieri/estetisti registrano incrementi meno elevati, compresi tra il +3,1 e il +1,4%.

A soffrire maggiormente negli ultimi cinque anni nel mondo artigiano sono state soprattutto le imprese di costruzione,
quelle di trasporto e le attività di falegnameria (-20% in tutti i casi). E ancora, le lavanderie calano del 17%, i piastrellisti del 15%, gli imbianchini del 14%, i fabbri del 13%. Anche le attività che realizzano lavori di meccanica generale, come la tornitura o fresatura, perdono l'11% delle imprese.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine 2019?
Molto superiore ai livelli attuali (18.760)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Di poco superiore ai livelli attuali
Di poco inferiore ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]