Affitti: i quartieri dove i prezzi sono cresciuti più rapidamente

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

17 marzo 2020 - 13:11

MILANO (Finanza.com)

Il costo degli affitti aumenta in Italia, soprattutto in alcuni quartieri centrali delle principali città, come Milano e Roma. Secondo una indagine condotta da idealista.it, a febbraio si è registrato un incremento dei prezzi di affitto delle case pari all'1,8% con un andamento prevalentemente positivo lungo tutto lo Stivale. Guardando più da vicino, emerge che dei 265 quartieri dei principali centri italiani analizzati, ben 165 hanno segnato variazioni positive. Di questi il 44% sono al Nord, il 41% al Centro e il 15% al Sud.

La zona d’Italia dove si registra l’aumento maggiore è il quartiere Ortles (39,1%) a Milano dove il prezzo di affitto è pari a 20 euro/mq. Il capoluogo lombardo conta ben 55 quartieri in terreno positivo, tra i quali gli incrementi più alti sono soprattutto nelle aree periferiche di Mecenate (34,1%), Bicocca (30,3%), Morgantini (28,3%), Argonne-Corsica (24,2%), Dergano e Gorla (21,8%), Niguarda (21,1%) e Inganni (20,3%). In termini di prezzo, le richieste più esose avanzate dai proprietari si riscontrano nei quartieri centrali di Brera-Montenapoleone (29,2 euro/mq), Vittorio Emanuele-Augusto (28,6 euro/mq) e Moscova-Repubblica (27,8 euro/mq).

Insieme a Milano, anche Roma domina la parte alta della classifica con il quartiere Corviale-Casetta Mattei che guadagna il 24,4% e fissa le locazioni a 18 euro/mq. Crescono a due cifre anche Garbatella (15,4%), Colle Prenestino-Prato Fiorito-Colle del Sole (14,6%), Mostacciano
(14,2%) e Trastevere (12,2%). I quartieri romani più cari rimangono quelli del centro con Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale (25,6 euro/mq) e Trastevere (25 euro/mq).

Nella top 10 dei quartieri a maggior ritmo di crescita nel nostro Paese troviamo, Malpighi (23,8%) nel centro storico di Bologna con un prezzo medio di locazione di 15 euro/mq e Città Nuova, a Trieste, con un incremento del 22%, a una media di 10,6 euro al metro quadro mensili.

Al Sud le zona con il più alto tasso di crescita sono San Ferdinando (21,5%), a Napoli, con una media di 17,6 euro/mq, seguita da Trappeto-Cibali (20,1%), a Catania, dove la richiesta è di 7 euro al metro quadro mensili. I quartieri si collocano rispettivamente al 13° e 16° posto del
ranking nazionale.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967