Scheda ETF

Nome: db x-trackers Stoxx Europe 600 Insurance Ucits ETF 1C

Dati principali

Nome: db x-trackers Stoxx Europe 600 Insurance Ucits ETF 1C
Sottostante: Stoxx Europe 600 Insurance
Mercato di riferimento: Indici settoriali
Emittente: DB x-trackers
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 50,83 EUR   Data: 24.11.2016   Massimo (giorno): 50,83   Minimo (giorno): 50,83

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Questo Etf replica l’andamento dell’indice Stoxx Europe 600 Insurance nella versione Total Return. Consente un investimento focalizzato sul settore assicurativo europeo. Appare indicato per sfruttare le potenzialità del comparto Insurance del Vecchio continente, o per essere inserito all'interno di un portafoglio titoli al fine di aumentare la diversificazione complessiva dello stesso.
Sintesi:
Uno strumento efficiente per effettuare un investimento sulle principali compagnie assicurative europee. Per le sue caratteristiche lo strumento può essere inserito nell’ambito di un portafoglio più ampio per aumentarne la diversificazione complessiva.
Indice sottostante:
Lo Stoxx Europe 600 Insurance comprende società europee (una trentina) operanti nel comparto assicurativo. L’indice ha un peso preponderante di titoli britannici, olandesi e tedeschi. Pesi inferiori spettano invece a Francia, Svizzera e Italia. Lo strumento presenta un elevato grado di concentrazione: le prime 10 posizioni in portafoglio pesano per circa il 75% dell'intera capitalizzazione. A differenza di altri strumenti quotati anche a Piazza Affari, questo ETF non stacca alcun dividendo. Le cedole staccate dai titoli vengono direttamente incorporate nella quotazione corrente dell'Etf (Total Return).
Strategia:
L'Etf è uno strumento molto utile per aumentare o ridurre l’esposizione al settore assicurativo sulla base delle previsioni dell’investitore sulle successive fasi di mercato. La completa concentrazione sul settore assicurativo implica che lo strumento debba essere considerato quale componente di un portafoglio più vasto. Il settore assicurativo è tipicamente strettamente legato all’andamento del ciclo economico e può beneficiare di fasi di rialzo dei tassi d’interesse, che hanno l’effetto di migliorare la gestione finanziaria delle compagnie.
Fattori di rischio:
Oltre al rischio di mercato implicito, vi sono rischi legati ai tassi di cambio, principalmente contro sterlina inglese e franco svizzero. Il rischio principale è tuttavia legato al verificarsi di eventi catastrofici (guerre, inondazioni, terremoti..) che determinerebbero consistenti esborsi da parte delle compagnie assicurative. Un aumento dei prezzi petroliferi agisce indirettamente in maniera negativa sul paniere. Il livello di esposizione all’aumento dei tassi d’interesse è invece piuttosto limitato.

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967