Scheda ETF

Nome: Source Financials S&P US Select Sector UCITS ETF

Dati principali

Nome: Source Financials S&P US Select Sector UCITS ETF
Sottostante: S&P Select Sector Capped 20% Financials Ntr Net Total Return
Mercato di riferimento: Indici settoriali
Emittente: Source
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 148,31 EUR   Data: 7.7.2020   Massimo (giorno): 148,65   Minimo (giorno): 148,2

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi -15,71
6 mesi -15,71
12 mesi 26,14
36 mesi 20,72
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Source Financials S&P US Select Sector UCITS ETF ha l'obiettivo di replicare il più fedelmente possibile l'andamento dell'indice S&P Select Sector Capped 20% Financials Ntr Net Total Return, composto da società statunitensi appartenenti al settore finanziario. L'ETF è a capitalizzazione, non è prevista quindi la distribuzione dei dividendi che pertanto vengono reinvestiti direttamente nel fondo.
Sintesi:
Il Source Financials S&P US Select Sector UCITS ETF è adatto a chi voglia un investimento focalizzato sulle maggiori aziende statunitensi operanti nel settore finanziario.
Indice sottostante:
L’indice S&P Select Sector Capped 20% Financials Ntr Net Total Return rappresenta il settore finanziario dell’Indice S&P 500. Il peso di ciascun titolo costitutivo si basa sulla sua capitalizzazione di mercato corretta per il flottante ma viene modificato affinché nessun titolo costitutivo presenti un peso superiore al 19% dell’indice di riferimento ad ogni ribilanciamento trimestrale.
Strategia:
Il settore finanziario racchiude al suo interno le maggiori aziende di credito statunitensi e, pertanto, dipende direttamente dall'andamento dell'economia beneficiando delle fasi espansive del ciclo economico. Essendo un Etf a capitalizzazione è indicato a chi non è interessato a una remunerazione periodica del proprio investimento.
Fattori di rischio:
Questo ETF è esposto al rischio azionario, cioè ai rischi di mercato legati alle evoluzioni delle azioni che compongono l'indice sottostante. Il settore è correlato al ciclo economico, in particolare all’andamento del pil pro-capite. E' preferibile dunque nelle fasi di espansione economica. Inoltre, l'Etf presenta il rischio di cambio legato alle fluttuazioni dell'euro rispetto al dollaro Usa.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967