Scheda ETF

Nome: Db X-Trackers Msci Emerging Markets Short Daily Index Ucits ETF 1C

Dati principali

Nome: Db X-Trackers Msci Emerging Markets Short Daily Index Ucits ETF 1C
Sottostante: Msci Emerging Markets Short Daily
Mercato di riferimento: Short
Emittente: DB x-trackers
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 14,96 EUR   Data: 3.11.2016   Massimo (giorno): 15,04   Minimo (giorno): 14,96

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi 3,67
6 mesi 3,67
12 mesi 3,67
36 mesi 3,54
  val.
Costi gestione annui 0,95%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Questo ETF si propone di replicare il rendimento del Msci Emerging Markets Short Daily Index. L'indice offre un rendimento inverso rispetto alla performance giornaliera del Msci Emerging Markets Index, al quale viene aggiunta una parte proporzionale di interesse, calcolato applicando il doppio tasso Usd Overnight Libor. Quindi ciò significa che un decremento dell'indice di riferimento genera un incremento di pari valore dell'indice short e viceversa. L'indice è di titpo Total Return Net, quindi eventuali dividendi maturati dal comparto rilevante saranno automaticamente reinvestitti nell'indice.
Sintesi:
L’Etf Db X-Trackers Msci Emerging Markets Short Daily permettere all’investitore di scommettere in modo inverso sull'andamento degli indici dei paesi emergenti a livello globale. E' consigliato inserire tale Etf all’interno di un portafoglio azionario diversificato.
Indice sottostante:
Il Msci Emerging Markets Short Daily Index offre un rendimento inverso rispetto alla performance giornaliera del Msci Emerging Markets Index. Quest'ultimo raggruppa oltre 300 azioni quotate in una ventina di paesi in via di sviluppo. L’allocazione geografica vede una presenza rilevante delle tigri asiatiche, con la Corea del Sud e Taiwan a fare la parte del leone. Rilevante anche il peso di Brasile, Messico, Cina e Russia. Seguono con pesi minori India, Israele e Malesia. Il comparto che presenta il maggior peso è quello dei finanziari, seguito da energia, materiali, tecnologici e telecom.
Strategia:
L’Etf è indicato agli investitori esperti che vogliano accedere all’investimento azionario in alcune tra le nazioni in via di sviluppo più interessanti ma con una prospettiva di investimento a brevissimo termine, ad esempio per la contrattazione giornaliera. L'Etf infatti non intende essere un investimento ideato per una strategia di lungo periodo.
Fattori di rischio:
La natura stessa di Paesi Emergenti richiama immediatamente all’attenzione la componente legata al rischio paese; tuttavia è utile ricordare la notevole distribuzione geografica insita nell’investimento (i paesi rappresentati sono circa una ventina) che garantisce una efficace diversificazione complessiva. Decisamente importante anche il rischio di cambio: l’investimento in questo strumento comporta una diretta esposizione alle fluttuazioni delle valute nazionali dei singoli titoli componenti l’indice sottostante.spor

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it