Scheda ETF

Nome: Lyxor Ucits ETF World Water

Dati principali

Nome: Lyxor Ucits ETF World Water
Sottostante: World Water Index
Mercato di riferimento: Tematici
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 41,485 EUR   Data: 25.9.2020   Massimo (giorno): 41,485   Minimo (giorno): 41,1

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,60%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,41 EUR
Data stacco dividendo 10/7/2013
Descrizione e commento:
Il Lyxor Ucits ETF World Water consente di investire in un paniere costituito da 20 titoli di aziende attive nei più vari settori del ciclo dell’acqua. L’indice è suddiviso in tre segmenti principali, società di distribuzione d’acqua, fornitori di infrastrutture, società di trattamento delle acque di scarico
Sintesi:
Il Lyxor Ucits ETF World Water investe nelle principali aziende internazionali attive nei vari settori del ciclo dell’acqua come società di distribuzione, fornitori di infrastrutture e società di trattamento delle acque di scarico.
Indice sottostante:
Il Global Water Index (Wowax) è un paniere calcolato dalla Dow Jones e mantenuto da Sustainable Asset Management che intende rappresentare il settore idrico a livello globale. E’ composto dalle 20 più grandi società (per capitalizzazione del flottante) selezionate tra quelle comprese nell’indice Dow Jones World e i cui ricavi derivino prevalentemente dalle attività legate alla gestione dell’acqua: utility, infrastrutture e trattamento. La composizione dell’indice è rivista semestralmente mentre i pesi determinati in funzione del flottante vengono aggiornati trimestralmente. Nessuna società compresa nell’indice può avere un peso superiore al 10%.
Strategia:
Il Lyxor Etf World Water è uno strumento indicato per l’investitore che guarda positivamente al ciclo dell’acqua. Un settore che presenta interessanti livelli di crescita a seguito del progressivo incremento della popolazione mondiale e del miglioramento degli standard di vita. Per garantire la potabilizzazione e la distribuzione al maggiore numero di persone gli esperti ritengono necessario investire ogni anno in strutture per il trattamento delle acque almeno 23 miliardi di dollari per 15 anni. Una serie di fattori, tra cui la concentrazione geografica, la volatilità dell’indice di riferimento e del rapporto di cambio, consigliano di investire in tale strumento seguendo una logica di diversificazione di portafoglio.

Fattori di rischio:
Il rischio di cambio agisce in maniera diretta per via del peso decisamente elevato di società che non fanno parte dell’area euro. Solo poco più del 16% dei titoli è scambiato in euro a fronte di un 40% denominato in sterline inglesi e di un 22,5% in dollari statunitensi.

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967