Scheda ETF

Nome: UBS (Irl) ETF plc – MSCI USA Select Factor Mix UCITS ETF

Dati principali

Nome: UBS (Irl) ETF plc – MSCI USA Select Factor Mix UCITS ETF
Sottostante: MSCI USA Select Factor Mix
Mercato di riferimento: Azionario Usa
Emittente: UBS
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 17,8 EUR   Data: 22.6.2020   Massimo (giorno): 17,8   Minimo (giorno): 17,8

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'UBS (Irl) ETF plc – MSCI USA Select Factor Mix UCITS ETF permette di accedere a ben 2.250 società quotate americane, tra large, mid e small cap, combinando ben sei diversi fattori: Momentum, Prime Value, Quality, Total Shareholder Yield, Low Volatility e Size. Il TER è dello 0,30% con metodo di replica fisica dell'indice sottostante.
Sintesi:
L'UBS (Irl) ETF plc – MSCI USA Select Factor Mix UCITS ETF offre l'accesso a oltre 2.000 società statunitensi tra large, mid e small cap combinando ben sei diversi fattori (Momentum, Prime Value, Quality, Total Shareholder Yield, Low Volatility e Size).
Indice sottostante:
L’indice MSCI USA Select Factor Mix è costruito in modo da equiponderare sei fattori (Momentum, Prime Value, Quality, Total Shareholder Yield, Low Volatility e Size). La revisione dell'indice avviene ogni tre mesi.
Strategia:
L’ampia diversificazione delle fonti di rendimento, dunque, consente potenzialmente allo strumento di trarre beneficio da qualsiasi fase del ciclo economico e, contemporaneamente, di contenere le perdite in caso di andamento negativo dei mercati.
Fattori di rischio:
Il rischio principale è rappresentato dall’andamento del tasso di cambio euro/dollaro, ossia di un deprezzamento del biglietto verde. Lo strumento non vanta inoltre nessuna diversificazione geografica. Il legame con il ciclo economico è maggiore rispetto a quello evidenziato dagli indici europei. Tuttavia minore è la relazione con l’andamento dei tassi d’interesse, dato il minor grado di indebitamento delle aziende Usa rispetto a quelle del Vecchio continente.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it