Scheda ETF

Nome: Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Industrial Goods & Services

Dati principali

Nome: Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Industrial Goods & Services
Sottostante: Stoxx Europe 600 Industrial Goods & Services
Mercato di riferimento: Indici settoriali
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 63,99 EUR   Data: 5.6.2020   Massimo (giorno): 64   Minimo (giorno): 63,99

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi 25,27
6 mesi 25,27
12 mesi 25,27
36 mesi 20,18
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,67 EUR
Data stacco dividendo 6/7/2011
Descrizione e commento:
Questo Etf replica l'andamento dell'indice azionario europeo Stoxx Europe 600 Industrial Goods & Services, che rappresenta i titoli delle società operanti nel settore dei beni e servizi industriali più importanti nel vecchio continente. Lo strumento è studiato per effettuare un investimento focalizzato sull’intero comparto europeo.
Sintesi:
Il Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Industrial Goods & Services costituisce un mezzo per effettuare un investimento concentrato sul settore dei beni e servizi industriali europeo. Per le sue caratteristiche lo strumento, preferibilmente inserito nell’ambito di un portafoglio più ampio, è da privilegiare sulla base di buone previsioni per l’intera industria o su previsioni di un possibile taglio dei tassi d’interesse europei.
Indice sottostante:
L’indice di riferimento è lo Stoxx Europe 600 Industrial Goods & Services, composto da oltre ottanta azioni europee del settore beni e servizi industriali. L’esposizione principale è verso aziende tedesche e della Gran Bretagna. Seguono Francia, Svizzera, Olanda, Danimarca e Italia. Il titolo più presente nell’indice è quello della tedesca Siemens, il cui peso supera il 12% dell’intero indice.
Strategia:
L’Etf consente un investimento focalizzato sul settore delle società europee appartenenti al settore beni e servizi industriali. Può quindi rappresentare un mezzo efficiente per assumere posizione sull’intero comparto, in considerazione di previsioni favorevoli per l’intera industria. Il settore è considerato moderatamente ciclico, per cui l’investimento risulterà maggiormente premiante se effettuato in un periodo storico caratterizzato da un clima economico espansivo.
Fattori di rischio:
Oltre al rischio implicito di mercato, l’Etf, in considerazione della sua denominazione in euro, risulta esposto verso i tassi di cambio contro sterlina e franco svizzero. L’investimento risente inoltre di eventuali rialzi del livello dei tassi d’interesse che renderebbe maggiormente oneroso il costo del debito per le società appartenenti all’indice.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it