Scheda ETF

Nome: UBS ETF (IE) DJ Global Select Dividend UCITS ETF A - dis

Dati principali

Nome: UBS ETF (IE) DJ Global Select Dividend UCITS ETF A - dis
Sottostante: Dow Jones Global Select Dividend
Mercato di riferimento: Style
Emittente: UBS
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 6,48 EUR   Data: 29.10.2020   Massimo (giorno): 6,48   Minimo (giorno): 6,398

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'UBS ETF (IE) DJ Global Select Dividend UCITS ETF permette di prendere posizione sulle 100 società che, a livello globale, distribuiscono un livello di dividendi costantemente più elevato rispetto alla media. L’ETF replica l’indice DJ Global Select Dividend, che è composto da 40 titoli americani, 30 europei e 30 asiatici. Il peso delle singole azioni si basa sul rispettivo dividend yield netto annuale con un tetto massimo per assicurare un’adeguata diversificazione dell’indice.
Sintesi:
L'UBS ETF (IE) DJ Global Select Dividend UCITS ETF permette di investire su un paniere di 100 titoli che distribuiscono dividendi più elevati della media. Ciò attenua l’impatto dei ridimensionamenti delle quotazioni azionarie nelle fasi di mercato negative anche se possono verificarsi riduzioni dei dividendi in fasi recessive forti.
Indice sottostante:
Il Dow Jones Global Select Dividend comprende 40 titoli americani, 30 europei e 30 asiatici selezionati in base al dividend yield netto annuale. E' previsto un tetto massimo per assicurare un’adeguata diversificazione dell’indice. Altri criteri seguiti nella selezione dei 100 titoli sono la crescita dei dividendi e volontà dell'azienda di consentire agli azionisti di partecipare agli utili.
Strategia:
L'indice consente una discreta diversificazione settoriale e geografica. La diversificazione prevista da questo ETF è utile nelle fasi di stagnazione economica o recessione. Infatti, l'elevato livello di retrocessione degli utili, attenua l'impatto degli scenari negativi.
Fattori di rischio:
Uno dei fattori di rischio, oltre all'eventuale taglio dei dividendi in fasi di recessione acuta, è dato dall'incremento dei tassi di interesse, elemento che va a pesare sul debito, solitamente elevato per le società del comparto utility. E' presente il rischio cambio poichè l'ETF investe anche in titoli di società fuori dell'area euro, in particolare statunitensi e asiatiche.

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967