Scheda ETF

Nome: Franklin LibertyQ AC Asia ex Japan UCITS ETF

Dati principali

Nome: Franklin LibertyQ AC Asia ex Japan UCITS ETF
Sottostante: LibertyQAsia Ex Japan Equity Index
Mercato di riferimento: Azionario Far East
Emittente: Franklin Templeton
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 14,956 EUR   Data: 27.3.2020   Massimo (giorno): 14,956   Minimo (giorno): 14,956

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,40%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'Etf investe in titoli a larga e media capitalizzazione in Asia, escluso il Giappone e cerca di replicare il più fedelmente possibile la performance del LibertyQAsia Ex Japan Equity Index. Questo Etf punta inoltre a replicare l'indice sottostante detenendo tutti i suoi titoli in proporzione simile al loro peso nel LibertyQAsia Ex Japan Equity Index.
Sintesi:
E' uno strumento ideale per chi voglia assumere una posizione rialzista sul mercato azionario dell’area pacifica, escluso il Giappone. Il rischio di cambio e la volatilità dei mercati suggeriscono di pesare correttamente l’investimento all’interno di un portafoglio sufficientemente diversificato.
Indice sottostante:
Il LibertyQAsia Ex Japan Equity Index è composto da titoli a larga e media capitalizzazione in Asia, escluso il Giappone. Le posizioni dell'Indice Sottostante sono selezionate dall'MSCI AC Asia Ex-Japan NETR Index, utilizzando un processo di selezione multi-fattoriale trasparente che applica quattro fattori di stile di investimento (quality, value, momentum e low volatility).
Strategia:
Questo Etf è indicato per chi vuole aumentare il grado di diversificazione internazionale del proprio portafoglio di investimento o per chi ricerchi una esposizione verso le azioni del mercato asiatico. La significativa presenza di aziende dei comparti finanziario e tecnologico lo caratterizza per un’elevata ciclicità e lo rende quindi adatto alle fasi di espansione del ciclo economico mondiale.
Fattori di rischio:
E' correlato all’andamento del ciclo economico, il cui rallentamento si riflette sulla redditività delle imprese. Il rischio di cambio a cui è sottoposto l’investitore domestico è elevato. I mercati su cui viene effettuato l’investimento sono caratterizzati da una volatilità superiore a quella tipica dei mercati più maturi, ovvero rispetto a quello europeo ed americano.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it