Scheda ETF

Nome: iShares Pfandbriefe Ucits ETF (DE)

Dati principali

Nome: iShares Pfandbriefe Ucits ETF (DE)
Sottostante: Markit iBoxx Pfandbriefe Index
Mercato di riferimento: Obbligazionario Corporate
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 105,53 EUR   Data: 30.3.2020   Massimo (giorno): 105,99   Minimo (giorno): 105,53

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,10%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,662661 EUR
Data stacco dividendo 16/12/2013
Descrizione e commento:
L’iShares Pfandbriefe Ucits ETF (DE) replica l’indice Markit iBoxx Pfandbriefe, calcolato da Deutsche Borse AG e composto dai principali e più liquidi covered bond tedeschi (Jumbo Pfandbriefe), che costituiscono il benchmark di riferimento in Europa.
Sintesi:
L’iShares Pfandbriefe Ucits ETF (DE) consente di replicare l’investimento in un paniere composto dalle obbligazioni garantite tedesche maggiormente liquide e caratterizzate da elevati rating.
Indice sottostante:
L’indice Markit iBoxx Pfandbriefe racchiude i 25 covered bond (obbligazioni garantite) tedeschi più liquidi, trattati sulla piattaforma Eurex, e che hanno una vita residua compresa tra 1,5 e 10,5 anni. I titoli obbligazionari sono emessi da istituti finanziari e garantiti da un collaterale, usualmente rappresentato da mutui ipotecari o da crediti verso enti pubblici. Il sottoscrittore di tali obbligazioni vanta quindi un credito nei confronti di una banca. Il collaterale inoltre non segue le sorti del resto dell'attivo, ma rimane a garanzia dei covered bond. Il numero massimo di bond del medesimo emittente è pari a 5. Il massimo peso di un singolo emittente all’interno del paniere è pari al 20% della capitalizzazione di mercato. La composizione dell’indice eb.rexx Jumbo Pfandbriefe è rivisto su base mensile.
Strategia:
Con questo Etf gli investitori hanno la possibilità di eseguire negoziazioni in piccole quote-parti di un fondo obbligazionario coperto, gestito passivamente
Fattori di rischio:
I rischi sottostanti all’Etf sono quelli tipici di un portafoglio obbligazionario, ossia una riduzione del valore dei titoli per effetto di un aumento dei tassi d’interesse ufficiali e il rischio di default. Quest’ultimo è tuttavia contenuto grazie all’elevato rating delle emissioni sottostanti.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it