Scheda ETF

Nome: iShares Global Corporate Bond

Dati principali

Nome: iShares Global Corporate Bond
Sottostante: Barclays Global Aggregate Corporate Bond
Mercato di riferimento: Obbligazionario Corporate
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 88,33 EUR   Data: 1.3.2021   Massimo (giorno): 88,44   Minimo (giorno): 87,91

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi -3,69
6 mesi -3,69
12 mesi -3,69
36 mesi 2,25
  val.
Costi gestione annui 0,2%
Armonizzato
Dividendo distribuito 1,2424 USD
Data stacco dividendo 28/8/2013
Descrizione e commento:
L'iShares Global Corporate Bond permette di prendere posizione su obbligazioni societarie emesse da società di paesi emergenti e sviluppati di tutto il mondo. La replica dell’indice è fisica a campionamento. E' prevista la distribuzione di dividendi su base semestrale.
Sintesi:
Questo ETF permette di prendere posizione su obbligazioni societarie emesse da società di paesi emergenti e sviluppati di tutto il mondo.
Indice sottostante:
L’indice Barclays Global Aggregate Corporate Bond offre esposizione a obbligazioni societarie globali. Comprende obbligazioni emesse da società di paesi emergenti e sviluppati di tutto il mondo, con una scadenza minima di almeno un anno. Al momento dell’inserimento nell’indice, le obbligazioni corrisponderanno un reddito a tasso fisso e saranno investment grade. Nel caso di successivo declassamento degli strumenti a sub-investment grade, il fondo potrà continuare a detenere i titoli in questione fino a quando gli stessi non saranno più parte
dell’indice di riferimento.
Strategia:
Questo Etf permette un investimento diversificato nell'obbligazionario corporate puntando simultaneamente su paesi a economia sviluppata e quelli emergenti. L’Etf può essere utilizzato per aumentare la diversificazione di portafoglio. Il comparto non è a capitale protetto o garantito e dunque chi investe deve essere preparato e in grado di sostenere perdite del capitale investito.
Fattori di rischio:
La valuta di trattazione sul mercato regolamentato Borsa Italiana (Euro) non corrisponde alla valuta dei titoli che compongono l’indice (USD) e pertanto l’investitore è esposto alle variazioni del tasso di cambio tra la valuta del suddetto mercato e le valute dei titoli componenti l’indice.

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967