Scheda ETF

Nome: Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Automobiles & Parts

Dati principali

Nome: Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Automobiles & Parts
Sottostante: Stoxx Europe 600 Automobiles & Parts
Mercato di riferimento: Indici settoriali
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 67,1 EUR   Data: 12.11.2019   Massimo (giorno): 67,1   Minimo (giorno): 67,1

Rendimento %
Da inizio anno 18,2
3 mesi 18,2
6 mesi 18,2
12 mesi -4,4
36 mesi -4,61
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,67 EUR
Data stacco dividendo 6/7/2011
Descrizione e commento:
L’Etf replica l’andamento dell’indice Stoxx Europe 600 Automobiles & Parts, consentendo un investimento mirato sui titoli dei maggiori esponenti dell’industria automobilistica europea. Lo strumento è dunque indicato per una scommessa sui riflessi positivi di un’espansione del ciclo economico sull’intero settore.
Sintesi:
Il Lyxor UCITS ETF STOXX Europe 600 Automobiles & Parts è uno strumento di investimento che permette di prendere una posizione concentrata sull’industria dell’auto continentale. Per le sue caratteristiche lo strumento deve essere inserito nell’ambito di un portafoglio più ampio.
Indice sottostante:
L'indice Stoxx Europe 600 Automobiles & Parts è un indice settoriale che comprende le società europee del settore automobilistico e dell’industria della componentistica.
A livello geografico l’area di maggior peso è rappresentata dalla Germania, con un peso superiore al 60%, seguita dalla Francia con circa il 25% e dall’Italia, con un peso inferiore al 10%. I tre titoli maggiormente rappresentati sono DaimlerChrysler, Renault e Bmw.
Strategia:
Lo strumento consente di effettuare un investimento focalizzato sull’industria automobilistica europea. E’ quindi indicato in periodi di espansione del ciclo economico del Vecchio continente, quando migliori sono i risultati dell’industria nel complesso e più alto è il livello dei consumi, anche verso beni durevoli quali le auto. In quanto strumento basato su un singolo settore produttivo, l’Etf è ideale o per una presa di posizione mirata sulla base di aspettative di crescita o per la formazione di un portafoglio bilanciato di fondi settoriali pro e anti ciclici.
Fattori di rischio:
Oltre al rischio implicito di mercato, il rischio maggiore è rappresentato da un rallentamento dell’economia europea, potenzialmente in grado di deprimere i volumi di vendita delle case automobilistiche. Effetto negativo sul settore proviene anche da un innalzamento delle quotazioni petrolifere, che tipicamente ha l’effetto di deprimere il mercato automobilistico. E’ poi da considerare una discreta esposizione verso il tasso di cambio con la sterlina.

Ultime dai Blog

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine 2019?
Molto superiore ai livelli attuali (18.760)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Di poco superiore ai livelli attuali
Di poco inferiore ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]