Scheda ETF

Nome: Boost LevDAX 3X Daily

Dati principali

Nome: Boost LevDAX 3X Daily
Sottostante: LevDAX 3X TR Eur
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: Boost ETP
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 176,7 EUR   Data: 27.11.2020   Massimo (giorno): 177,5   Minimo (giorno): 174,53

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,75%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Boost LevDAX 3x Daily ETP è un Exchange Traded Product totalmente collateralizzato che replica l'indice LevDAX® x3 TR EUR Index, fornendo una performance giornaliera triplice (3x) rispetto a quella dell'indice DAX, corretta in maniera tale da riflettere le commissioni e i costi inerenti al mantenimento di una posizione a leva in titoli azionari. Ad esempio, nel caso in cui il DAX salga dell’1% allora l’ETP salirà del 3%, commissioni escluse. Tuttavia, nel caso in cui il DAX scenda dell’1% allora l’ETP scenderà del 3%, commissioni escluse.
Sintesi:
Questo ETP consente, attraverso l’acquisto di un singolo strumento, di assumere una posizione rialzista a leva 3 sul mercato azionario tedesco. E’ adatto a chi abbia una visione fortemente positiva sul mercato.
Indice sottostante:
Il LevDAX 3X TR Eur Index mira a replicare la performance giornaliera del DAX moltiplicato per tre e rettificata per riflettere taluni costi inerenti al mantenimento delle posizioni leveraged necessarie per raggiungere tale obiettivo.
Strategia:
Questo ETP nasce per chi intende andare a leva 3 sull’indice di riferimento del mercato azionario tedesco. Si rivolge quindi a chi abbia una visione fortemente rialzista sulla Germania.
La performance degli ETP a leva viene calcolata sulla base dei rendimenti giornalieri composti, pertanto i rendimenti misurati su periodi maggiori di un giorno possono discostarsi da quelli offerti dall’indice di riferimento (effetto compounding).
Fattori di rischio:
L’investitore domestico non è esposto nei confronti del rischio di cambio. Questo ETP tende a risentire dell’avvio di un periodo di recessione economica o più semplicemente di una stretta monetaria da parte della Bce quando l’accesso al mercato del credito da parte delle aziende diviene più costoso.

Sondaggi

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967