Oro cade sotto i 2.000 $, peggio l'argento a -4%. Pesa la salita del dollaro

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

11 agosto 2020 - 09:03

MILANO (Finanza.com)

La risalita del dollaro e le aspettative di un accordo al Congresso Usa su un nuovo piano di stimolo fanno cadere questa mattina le quotazioni dell'oro anche se il peggioramento delle relazioni sino-americane limita le vendite per il metallo giallo.

I futures sull'oro sono arrivati a cedere oltre l'1,5 per cento sotto la soglia dei 2.020 dollari l'oncia. L'oro nele scorse settimane ha aggiornato più volte i livelli record e segna +30% circa Ytd. Male anche l'altro metallo prezioso, l'argento, che segna addirittura -4% circa a 28.150 dollari.

Il dollaro si muove al rialzo (+0,15% il Dollar Index) con il Congresso degli Stati Uniti che cerca di riavviare i negoziati su un accordo per un nuovo piano di stimoli per contrastare l'emergenza Covid. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha anche twittato che i leader democratici del Congresso volevano incontrarlo sul rilievo economico relativo al COVID.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967