Dollaro: correzione non è ancora finita, anche se ritmo deprezzamento è destinato a rallentare (analisti)

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

25 settembre 2020 - 15:40

MILANO (Finanza.com)

"È probabile che si verifichi un consolidamento del dollaro e che il ritmo del deprezzamento valutario rallenti, in scia al brusco declino e del considerevole accumulo di posizioni short in dollari. Tuttavia, il cambio di rotta della Federal Reserve (Fed) verso un target di inflazione medio, i rendimenti reali statunitensi che sono negativi e una sopravvalutazione del dollaro ancora in corso suggeriscono che il declino della valuta sia ancora possibile, anche se l’andamento delle performance sarà 'bidirezionale'". È di questo parere Banca Lombard Odier nella sua analisi mensile sulle valute.

In particolare, gli esperti mantengono la view per il cambio EUR-USD a quota 1,21 fino alla fine dell’anno" e stimano "ulteriori modesti rialzi nel 2021".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967