Petrolio: Brent a un passo da quota 60$, ma permangono rischi per domanda nel breve termine

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

8 febbraio 2021 - 08:28

MILANO (Finanza.com)

Il petrolio continua ad avvicinarsi alla soglia psicologia dei 60 dollari al barile, sull'onda delle crescenti speranze per un ampio pacchetto di stimoli negli Stati Uniti ma anche grazie al calo dei casi Covid-19. In particolare, stamattina le quotazioni del Brent mostrano un rialzo dello 0,59% a 59,9 dollari, mentre il WTI sale di oltre l'1% a quota 57,44 dollari.

"Sembra che nonostante i dati bearish, come quelli sul lavoro Usa di venerdì, i mercati mantengano il loro passo, aumentando solo la probabilità di stimoli più ampi", spiegano gli esperti di ING, secondo i quali le prospettive di mercato continuano a migliorare, ma permangono rischi per la domanda nel breve termine. "Fino a quando i tassi di vaccinazione non aumenteranno in tutto il mondo, è difficile essere eccessivamente ottimisti sulla domanda di petrolio, che è ancora frenata dai blocchi in alcune regioni e dai viaggi internazionali restrittivi".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967