Brasile: Temer esclude rischio crisi valutaria, discesa real è colpa di aumento tassi Usa

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

8 giugno 2018 - 11:57

MILANO (Finanza.com)

Il
presidente brasiliano Michel Temer è intervenuto ieri per cercare di rassicurare circa l’andamento del real brasiliano, sceso ai minimi a due anni contro il dollaro con un tonfo del 16% da inizio anno. Temer ha dichiarato che non c’è il rischio di una crisi valutaria nella più grande economia dell’America Latina nonostante le brusche cadute del tasso di cambio. Temer ha spiegato la forte discesa del real con la prospettiva di tassi di interesse più elevati negli Stati Uniti, che ha colpito diverse economie emergenti. “Siamo molto impegnati in un aggiustamento di bilancio. La questione fiscale è completamente sotto controllo “, ha aggiunto Temer intervenendo alla televisione di Stato.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967