Ocse migliora outlook Pil globale: contrazione da Covid -4,5% in 2020, Cina unica a crescere nel G20

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

16 settembre 2020 - 13:34

MILANO (Finanza.com)

L'Ocse ha rivisto al rialzo le stime sull'economia globale relative al 2020. Inferiori alle attese, dunque, i danni che la pandemia da coronavirus ha inflitto all'attività economica.

Per quest'anno, l'organizzazione parigina prevede una contrazione del Pil mondiale del 4,5% quest'anno, meno del -6% atteso nell'outlook di giugno.

Per il 2021, attesa una ripresa dell'economia pari a +5%, rivista lievemente al ribasso rispetto al +5,2% precedentemente atteso.

La Cina, hanno precisato gli economisti, sarà l'unica economia del G20 che assisterà a una crescita del Pil, quest'anno, pari ad appena +1,8%, a fronte della contrazione del 3,8% del Pil Usa e del 7,9% del Pil dell'Eurozona.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967