Finanza Notizie Mondo Facebook, Zuckerberg scommette sui single: sarà anche sito di dating

Facebook, Zuckerberg scommette sui single: sarà anche sito di dating

Facebook determinata a risollevare la sua immagine. Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, che ha indubbiamente oscurato la sua reputazione e la fiducia nella sua capacità di tutelare la privacy degli utenti, il colosso guidato da Mark Zuckerberg ha deciso di diventare anche un sito di incontri, come Tinder.

Un sito di “dating”, come si dice in America, che metta in contatto tra di loro persone alla ricerca dell’anima gemella. La notizia è arrivata per voce dello stesso Zuckerberg, che ha aperto la consueta conferenza di sviluppatori software F8, a San Jose, in California.

Nel presentare le caratteristiche della nuova funzione, Zuckerberg ha affermato che l’obiettivo sarà quello di aiutare a “costruire relazioni serie, e di lungo termine, non soltanto incontri di una serata”.

La notizia ha fatto capitolare i titoli di altre società di dating, come Match, che ha assistito a un tonfo di ben -22%, accompagnato da quello della holding di cui fa parte, IAC (flessione di quasi il 18%).

D’altronde, l’opzione di dating di Facebook sarà gratis, dando così filo da torcere ad altri siti di incontri, come appunto Tinder di Match che eroga tra l’altro, come ha fatto notare l’analista Brent Thill di Jefferies, servizi a pagamento.

“(Facebook) sarà il primo vero grande rivale  – ha detto Thill, intervistato nel corso della trasmissione Power Lunch di CNBC – E questo nel breve termine sarà un colpo per Match”.

Dal canto suo, l’amministratore delegato di IAC, Joey Levin, ha affermato che il nuovo prodotto di Facebook “potrà essere ottimo per le relazioni tra gli Usa e la Russia”, avvertendo tuttavia che la nicchia di mercato è già occupata da Tinder.

La nuova funzione di dating di Facebook metterà a disposizione degli utenti link a eventi o gruppi di piattaforme più grandi: in questo modo, chi si iscrive al servizio, potrà connettersi con altre persone che hanno il suo stesso desiderio, partecipando agli eventi di comune interesse o condividendo le stesse passioni.

Gli utenti che vorranno avvalersi di questa funzione potranno anche beneficiare di un servizio privato di sms a base solo di contenuti, (niente foto) separato da Facebook Messenger e da WhatsApp; inoltre, Facebook metterà in contatto gli utenti con potenziali nuovi partner, escludendo la categoria di amici esistenti.

Saranno gli iscritti stessi a decidere se usufruire o meno alla funzione di dating, attraverso l’opzione “opt-in”.

“Ci sono 200 milioni di persone su Facebook che dichiarano di essere single“, ha fatto notare il Ceo Zuckerberg – Se riusciremo ad aiutarle a costruire relazioni significative, forse riusciremo a fare la cosa più importante tra tutte…di conseguenza stiamo già lanciando un intero set di nuove funzioni che abbiano a che fare con il dating”.

Il servizio sarà lanciato presto, anche se l’AD non ha indicato alcuna data specifica.

Chi sceglierà di sua sponte di utilizzare tale funzione lo potrà fare in segreto, nel senso che nessuno, tra i suoi amici o attraverso il suo diario, verrà a conoscenza del suo desiderio di fare dating.

Obiettivo, dunque: attrarre nuovi utenti assicurando al contempo la massima tutela della privacy.

A tal proposito, Zuckerberg ha detto che la società sta puntando su una nuova funzione di “Clear History”, che consentirà ai membri di controllare il modo in cui le loro informazioni vengono utilizzate. In particolare: gli utenti potranno vedere a quali siti terzi o APP Facebook attinge per raccogliere dati; potranno cancellare loro stessi le informazioni e impedire che Facebook possa aggiungere i dettagli rimossi ai loro profili, in futuro.

Detto questo, Facebook stessa ha ammesso che impiegherà mesi per rendere operativa questa funzione, aggiungendo che in alcuni “rari casi” sarà costretta a conservare alcune informazioni ai fini di sicurezza.