Trump attacca di nuovo Cina per Covid-19, 'affronterà molte conseguenze'. Su Biden: 'incompetente'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

30 aprile 2020 - 07:53

MILANO (Finanza.com)

Donald Trump è tornato ad attaccare la Cina, finita nel suo mirino per non aver fatto abbastanza, a suo avviso, per contenere la diffusione del coronavirus nel mondo.

In un'intervista rilasciata all'agenzia Reuters, il presidente americano ha detto che Pechino avrebbe dovuto informare il mondo della minaccia COVID-19 molto prima rispetto a quanto ha fatto e che, per questo, ora dovrà affrontare "molte" possibili conseguenze della sua negligenza.

Su come potrebbe decidere di intervenire per 'punire' la Cina, Trump non ha fornito dettagli: "Ci sono molte cose che potrei fare. Vediamo cosa succede".

Il presidente ha anche detto che le responsabilità della Cina nei contagi del coronavirus hanno "sconvolto in modo molto negativo" il precedente accordo commerciale che Stati Uniti e Cina - con la famosa Phase 1 - avevano raggiunto a metà gennaio.

Ancora: "La Cina farebbe di tutto pur di farmi perdere le elezioni presidenziali" di quest'anno. Il presidente ha poi detto di non credere ai sondaggi aggiungendo, riguardo allo sfidante democratico Joe Biden, di non ritenere "che i cittadini, che sono intelligenti, sceglieranno un uomo incompetente".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967