Paura COVID, dipendenti Google in smart working almeno fino a luglio 2021

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

28 luglio 2020 - 07:36

MILANO (Finanza.com)

Google, il colosso che fa capo alla holding Alphabet, avrebbe preso la decisione di far restare a casa in smart working i suoi più di 200.000 tra dipendenti full-time e lavoratori con altri contratti almeno fino al luglio del 2021. La decisione coinvolgerebbe anche altre divisioni di Alphabet. E' quanto ha riportato il Wall Street Journal, indicando che l'amministratore delegato Sundar Pichai avrebbe dato la notizia ai dipendenti la scorsa settimana.

In precedenza, il motore di ricerca aveva reso nota l'intenzione di riaprire alcuni uffici per un numero limitato di dipendenti a partire dallo scorso 6 luglio: il balzo dei contagi da coronavirus negli Stati Uniti avrebbe poi indotto Google a fare dietrofront.

Una decisione simile è stata presa da Twitter, con l'AD Jack Dorsey che, in un comunicato, ha posto l'accento su come il mondo del lavoro sia cambiato a causa del COVID-19. Idem ha fatto Facebook, che ha annunciato che, nei prossimi due anni, continuerà a focalizzarsi sullo smart working.

Vai alle quotazioni di:

Notizie su FACEBOOK INC CLASS A

Notizie su ALPHABET INC CLASS A COMMON STOCK

Notizie su TWITTER

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967