Minute Fed: Quantitative Tightening finirà entro 2019. Tassi a questi livelli implicano pochi rischi

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

21 febbraio 2019 - 07:28

MILANO (Finanza.com)

Focus sulle minute del Fomc, il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, relative all'ultimo meeting di inizio anno.

Nei verbali si fa riferimento a "rischi e incertezze", fattori che avallano le aspettative di una pausa nel percorso rialzista dei tassi.

Si fa riferimento anche al Quantitative Tightening, ovvero al piano di riduzione degli asset che la Fed ha rilevato attraverso i vari e precedenti programmi di Quantitative easing, e all'obiettivo di terminare la riduzione degli stessi prima della fine del 2019.

"Quasi tutti i partecipanti ritengono che sarebbe desiderabile annunciare, prima che passi troppo tempo, un piano per la fine del processo di riduzione delle partecipazioni detenute dalla Fed, verso la fine di quest'anno. Un tale annuncio dovrebbe fornire una maggiore chiarezza in merito al processo volto a completare la normalizzazione delle dimensioni del bilancio della Fed".

Confermato l'approccio paziente nelle decisioni di politica monetaria:

"I partecipanti - si legge nelle minute - hanno fatto riferimento a diverse considerazioni che sostengono un approccio prudente della politica monetaria, in questo frangente, come un passo appropriato nel gestire diversi rischi e incertezze nell'outlook".

Pertanto, far rimanere i tassi sui fed funds all'interno di un range compreso tra il 2,25% e il 2,5% "pone pochi rischi, a questo punto".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967