Fed, Kashkari: rialzi tassi rischiano di provocare recessione in Usa

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

19 dicembre 2017 - 07:32

MILANO (Finanza.com)

Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis, ha votato contro il terzo rialzo dei tassi nel 2017 della Fed, annunciato lo scorso mercoledì, insieme al collega Charles Evans.

In un'intervista al Wall Street Journal, Kashkari è tornato ad avvertire la Banca centrale sul percorso di normalizzazione dei tassi che ha deciso di adottare e, in particolare, sulle decisioni di politica monetaria attese per il 2018 (pari ad altre tre strette monetarie).

A suo avviso, la politica da "falco" della Fed sta deprimendo i tassi di lungo termine convincendo gli investitori che l'inflazione rimarrà bassa ancora per molto tempo.

Nella reazione del mercato dei bond Usa, Kashkari intravede segnali di allarme sul rischio che la politica monetaria della Banca centrale Usa possa causare una recessione.

Insieme a Evans, Kashkari non sarà comunque membro votante del Fomc, nel 2018.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967