Facebook in Borsa con una capitalizzazione inferiore ai 100 mld $ stimati. E intanto i ricavi rallentano il passo

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Marco Barlassina

4 maggio 2012 - 09:28

MILANO (Finanza.com)

Facebook ha presentato nella tarda serata di ieri i documenti aggiornati per la quotazione a Wall Street. Il social network più famoso del mondo collocherà le azioni a un prezzo compreso nel range 28-35 dollari, per una capitalizzazione di mercato complessiva che sarà compresa tra gli 85 e i 96 miliardi di dollari, al di sotto dei 100 miliardi ipotizzati da alcune settimane dalla comunità finanziaria (da IG Markets segnalano comunque che i titoli Facebook sul grey market mostrano una capitalizzazione al termine del primo giorno di scambi pari a circa 108 miliardi di dollari). Il patron di Facebook, Mark Zuckerberg, cederà 30,2 milioni di azioni per un incasso massimo vicino al miliardo di dollari. Il roadshow prenderà il via lunedì prossimo e la data di quotazione è ipotizzata per il 18 maggio.

Dal prospetto presentato alla Sec (la Consob americana) non emergono solo i dettagli dell'Ipo ma anche i dati più aggiornati sull'andamento del business di Facebook. A porre almeno un dubbio sui valori della quotazione sono i dati rinvenibili a pagina 51 del prospetto ( http://sec.gov/Archives/edgar/data/1326801/000119312512208192/d287954ds1a.htm ), che mostrano una diminuzione dei ricavi nei primi tre mesi dell'anno su tutti i mercati più maturi. A livello complessivo nel primo trimestre Facebook ha registrato ricavi per 872 miliardi contro i 943 miliardi degli ultimi tre mesi del 2011.

La definizione dei dettagli della quotazione di Facebook giunge nel giorno della grande delusione per un altro rappresentante dei social media: Groupon. Ieri il titolo è per la prima volta sceso a un valore inferiore alla metà dei 20 dollari ai quali era stato quotato a Wall Street pochi mesi fa.

La quotazione di Facebook non è l'unica novità in un settore, quello dei social media, che appare in pieno fermento. Ieri sera Linkedin, il più importante social network di carattere professionale, ha annunciato di aver acquisito Slideshare, creatore di applicativi per la condivisione di contenuti professionali, per 118,75 milioni di dollari. La transazione avverrà per il 45% in contati e per il 55% tramite scambio azionario. L'operazione dovrebbe chiudersi nel secondo trimeste del 2012. Slideshare è specializzata nell'offrire a privati e aziende servizi per la visualizzazioni di presentazioni via web.

Commenti

user

OKKIO 7.5.2012 11:26

prando67

io consiglierei di nn acquistare in collocamento FB ...così da NN REGALARE al sig. Zuckerberg l'ennesimo miliardo di ollari (vista la sua criticabile condotta negli affari...se frega gli amici di conseguenza ....ahahah).
Certamente povero non lo diventerà comunque ... ma a parte gli scherzi meglio guardare prima dove si collocherà il prezzo se nella parte alta o bassa della forchetta.

Questo perchè altri social Ntwrk come Twitter e Linkedin stanno prendendo piede sul mkts e macinando utili ..mentre FB sta perdendo l'iniziale appeal e soprattutto al contrario sta PERDENDO UTILI!! quindi nn fatevi abbagliare e controllate sempre prima di acquistare a scatola chiusa

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967