Citigroup contro smart working folle da Covid: ceo Fraser lancia venerdì Zoom-free dopo news shock Goldman Sachs

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

23 marzo 2021 - 17:03

MILANO (Finanza.com)

La nuova ceo di Citigroup Jane Fraser lo sa bene: lavorare in smart working in tempo di pandemia Covid-19 non significa lavorare di meno, tutt'altro. Per questo, ben consapevole della fatica e del valore dei suoi dipendenti, ha deciso di vietare le videochiamate interne nelle giornate di venerdì.

Non solo: Fraser, che ha già fatto parlare di sé in quanto prima donna ceo della storia di una delle quattro Big Banks americane, ha lanciato il Citi Reset Day: una festa tutta aziendale, che riafferma la necessità dei lavoratori di fissare una linea di demarcazione tra il lavoro e la vita privata.

Stando a quanto riporta un articolo della Cnbc, la neo AD di Citigroup ha inviato le nuove disposizioni per email ai 210.000 dipendenti del gigante bancario - dislocati in tutto il mondo - nel pomeriggio di ieri.

"I confini poco chiari tra la casa e il lavoro e le giornate lavorative senza sosta in tempi di pandemia hanno avuto un impatto sul nostro benessere. Si tratta di qualcosa che è, semplicemente, non sostenibile. Visto che, per molti di noi, il ritorno a un nuovo tipo di New Normal richiederà ancora qualche mese, abbiamo bisogno di resettare alcune nostre abitudini di lavoro".

"Quando va avanti regolarmente fino a notte, fino alle prime ore del mattino e anche nei week end, il lavoro ci impedisce di ricaricare le nostre energie a pieno, e questo non va bene né per voi né, alla fine, per Citi", si legge nel memo.

Ancora, Fraser ha spiegato che, "dopo aver sentito colleghi da diverse parti del mondo, è diventata chiara la necessità di combattere la 'Zoom fatigue' che molti di noi avvertono. Di conseguenza ho superato la mia iniziale resistenza verso questa idea".

La missiva è stata inviata a tutti i dipendenti di Citigroup il giorno dopo il discorso che il ceo di Goldman Sachs, David Solomon, è stato costretto a fare, a causa di quanto emerso da una documentazione il cui contenuto è stato riportato da Cnbc la scorsa settimana,  e che è diventata virale. Dalla documentazione interna sono emerse condizioni di lavoro a dir poco brutali per i dipendenti più giovani della banca, costretti in alcuni casi a lavorare più di 100 ore la settimana. Emersi anche casi di banchieri junior ignorati nelle varie riunioni.

Fraser ha precisato che Citigroup continuerà a lanciare videoconferenze di venerdì via Zoom con i clienti e con le autorità dei mercati. A essere bandite saranno le videoconferenze interne, quelle aziendali che coinvolgono in questo caso la banca e i rapporti tra dipendenti e/o tra dipendenti e vertici.

Il Citi Reset Day cadrà nella giornata di venerdì, 28 maggio.

La ceo ha incoraggiato in generale i suoi dipendenti a programmare i vari meeting soltanto in quelli che vengono considerati orari di lavoro tradizionali.

Fraser è stata nominata amministratrice delegata di Citigroup nel settembre del 2020: insieme a Bank of America, JP Morgan Chase e Wells Fargo, Citigroup fa parte della classifica delle Top 4 banks in USA. 53 anni, Fraser ha due figli e ha lavorato part time presso il colosso di consulenza McKinsey per sei anni circa quando i figli erano ancora piccoli.

Vai alle quotazioni di:

Notizie su CITIGROUP INC

Notizie su JP MORGAN CHASE & CO. COMMON STOCK

Notizie su WELLS FARGO & CO

Notizie su GOLDMAN SACHS GROUP INC

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967